Mangala al Milan, in Inghilterra sono sicuri: l’affare è a buon punto

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

 Mangala al Milan è la notizia che non ti aspetti in questa domenica di metà agosto, eppure qualcosa inizia a muoversi con i rossoneri che vorrebbero ovviare alle lacune difensive

Mangala

Mangala al Milan, in Inghilterra ne sono sicuri

Mangala al Milan è una delle ultime voci di mercato relative la società di Via Aldo Rossi che, se pur a fari spenti, sta provando a capire quali movimenti fare per poter regalare a Montella qualche altro tassello entro il 2 settembre.

Mercato, Mangala al Milan! In Inghilterra sono sicuri

Nella tarda mattinata di domenica 14 agosto, dall’Inghilterra sono piombate forti le voci secondo le quali Eliaquim Mangala sarebbe entrato in orbita rossonera.
Come, infatti, riferito dal Daily Star, i rossoneri si sarebbero improvvisamente inseriti nella corsa per il difensore francese in forza al Manchester City, sfruttando le voci che lo vorrebbero lontano dalla squadra di Guardiola per la prossima stagione perché poco considerato dallo stesso tecnico.
Ma attenzione, su Mangala c’è anche l’interesse del Valencia che ha chiesto il giocatore per sostituire Mustafi, tuttavia Adriano Galliani ha in mente un piano ben preciso, cioè chiedere ai citizens il prestito del difensore per poi riscattarlo la prossima stagione a 18 milioni di sterline.

Ultime Mangala al Milan! I rossoneri confidano in Jorge Mendes

Il Manchester City non vorrebbe perdere per intero la cifra versata nelle casse del Porto ben due stagioni fa, 32 milioni di euro, tuttavia con il contratto in scadenza nel 2019 e vedendo la possibilità di veder svendere ulteriormente il difensore nelle prossime finestre di calciomercato, il Manchester City potrebbe accettare la proposta del Milan che confida anche in un aiuto dell’amico Jorge Mendes, agente del difensore francese.
Eliaquim Mangala è un centrale difensivo mancino classe 91 che potrebbe adattarsi a giocare con Alessio Romagnoli perché spesso utilizzato a destra. L’unica controindicazione sarebbe legata solo al fatto che come giocatore, Mangala è molto più fisico che tecnico e potrebbe trovarsi in difficoltà con il possesso palla richiesto da Vincenzo Montella, anche se sulle sue capacità difensive non si discute.

 

  •   
  •  
  •  
  •