La Ternana tenta il colpo Acquafresca – VIDEO

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

mercato acquafresca ternanaSecondo quanto riporta uno dei maggiori esperti in materia di calciomercato, Alfredo Pedullà, la Ternana sarebbe ad un passo dal realizzare il colpaccio, l’acquisto dell’ex punta della Nazionale Under 21 Robert Acquafresca attualmente sotto contratto con il Bologna. L’operazione sarebbe legata a doppio filo al forte interesse della società felisinea nei confronti di  due giocatori della rosa Rossoverde, Antonio Palumbo e Felipe Avenatti. Già nello scorso mercato di gennaio il nome di Acquafresca era stato accostato alla Ternana, ma già all’epoca il problema principale si era rivelato quello dell’ingaggio, l’attaccante di origine polacca, infatti,  è legato al Bologna da un contratto fino a giugno 2017 e con un ingaggio importante da smaltire. Le parti si stanno parlando e una soluzione questa volta sembra a portata di mano, Acquafresca, infatti, alla soglia dei 30 anni nelle ultime due stagioni ho visto più volte la panchina che il campo, è vero che si tratta della panchina di una gloriosa squadra di Serie A, ma il rischio è quello di sprecare un patrimonio di tecnica e di capacità realizzativa. Il mercato è prossimo alla chiusura e nei prossimi giorni ne vedremo di tutti i colori. Questa è la prima.

Mercato Acquafresca Ternana, chi è il bomber del Bologna

Robert Acquafresca, come recita wikipedia, è nato a Torino l’11 settembre 1987 da padre pugliese di Minervino Murge (dove risiede la sua famiglia) e di madre polacca. E’ un Centravanti classico con discreto fiuto del gol, vanta notevoli capacità balistiche e di movimento. È molto abile nel gioco aereo. Muove i primi passi su un campo da calcio presso le giovanili della dell’ Alpignano (Provincia di Torino). All’età di dieci anni entra a far parte del settore giovanile del Torino, collezionando quattordici presenze e due gol nel Campionato Primavera 2004-2005. Nel corso dell’estate 2005 si svincola, insieme a tutti gli altri giocatori della rosa, in seguito al fallimento dalla società granata, con conseguente revoca della promozione conquistata sul campo. Successivamente si trasferisce a parametro zero all’Inter, che lo cede in comproprietà al Treviso, società neopromossa in Serie A dove fa l’esordio il giorno del suo 18° compleanno in Treviso-Livorno (0-1). Nella stagione 2005-2006 colleziona 8 presenze nella massima serie. Nella stagione seguente, in Serie B, conquista il posto da titolare mettendo a segno 11 reti in 35 presenze. Nell’estate del 2007 l’Inter ne riacquista l’intera proprietà, cedendolo poi in comproprietà al Cagliari. Nella prima partita da titolare, in Cagliari-Siena (2-1) di Coppa Italia, segna i due gol che permettono alla squadra sarda di qualificarsi agli ottavi di finale, il 26 settembre 2007, a soli 20 anni, segna il suo primo gol in Serie A, in Lazio-Cagliari (3-1).

Per il Cagliari sarà una stagione con alti e bassi e cambi di panchina, ma al termine dell’annata Acquafresca giocherà 32 volte realizzando 11 reti, un contributo decisivo per la salvezza dei sardi. A fine stagione l’Inter lo riscatta per 5 milioni di euro ma lo lascia in prestito al Cagliari per un altro anno. Nella 2008-2009 conferma la sua buona vena di bomber contribuendo con 14 reti alla buona stagione del Cagliari guidato dall’esordiente Massimiliano Allegri. Nel mercato estivo del 2009 viene ceduto  al Genoa  come una delle contropartite tecniche dell’affare che ha portato ai nerazzurri Diego Milito e Thiago Motta, ma non rimane ai grifoni, perché viene girato in prestito  all’Atalanta. Comincia la stagione da titolare ma in seguito ad un infortunio muscolare farà spesso la spola fra campo e panchina, decide così, in accordo con le società, di tornare alla base. La stagione si chiuderà con 22 presenze complessive e soli 3 gol. Nel 2010-2011 torna a Cagliari in prestito con diritto di riscatto. Nella squadra cagliaritana giocherà 39 volte tra Campionato e Coppa Italia mettendo a segno 9 gol (8 in campionato e 1 in coppa). A fine stagione, però, Il Cagliari non lo riscatta e torna così al Genoa. Nell’estate del 2011 viene ceduto al Bologna a titolo temporaneo con diritto di riscatto sulla metà del cartellino. Nonostante la concorrenza di Marco Di Vaio sarà un’ottima stagione costellata da 32 presenze e 5 reti al termine della quale la società felsinea decide di esercitare l’opzione di riscatto della prima metà del cartellino dal Genoa. Nel mercato invernale della stagione 2012-2013 Acquafresca, chiuso da Alberto Gilardino accetta l’offerta del  Levante, squadra della Liga spagnola. L’avventura però si conclude a giugno con 11 presenze e 3 reti senza che gli spagnoli esercitino il riscatto.  Dall’estate del 2013, dopo la risoluzione della compartecipazione alle buste, Robert Acquafresca è per intero un calciatore del Bologna. Nelle ultime tre stagione Acquafresca farà sempre stabilmente parte della rosa Rossoblu ma solo nel 2014-2015 (l’anno della Serie B) giocherà con continuità, 23 presenze e 4 gol, lo scorso anno ha messo insieme solo 5 presenze. Il bomber torinese ha vestito le maglie di tutte le nazionali giovanili italiane, dall’Under-17 all’Under-20. Con la Nazionale Under-21 conta 16 presenze e 10 reti, ha esordito il 1 giugno 2007 in Italia-Albania (4-0), segnando il primo gol italiano.

Avendo anche il passaporto polacco , gli era stata avanzata la prospettiva di una sua possibile convocazione con la Polonia in vista dell’Europeo 2008, ma questa eventualità è stata rifiutata da Acquafresca in virtù della sua preferenza per gli Azzurri e la speranza di giocare nella Nazionale maggiore, speranza che purtroppo si è rivelata vana. Sempre nell’estate 2008 ha fatto parte della Nazionale olimpica per le Olimpiadi di Pechino, spedizione terminata ai quarti di finale. Nella prima partita della manifestazione, quella contro l’Honduras, ha realizzato su rigore il gol del 3-0.

IL BILANCIO COMPLESSIVO DELLA CARRIERA DI ROBERT ACQUAFRESCA

Competizione PARTITE RETI ASSIST AMMONIZIONI DOPPIO GIALLO ESPULSIONI MINUTI GIOCATI
Totale: 291 62 10 20 16.616′
198 40 9 14 11.018′
61 14 1 3 3.503′
13 3 1 945′
13 4 1 936′
3 80′
3 1 1 134′
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: