Mercato – Gli svincolati, quando l’occasione può essere “low cost”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

 

pablo.daniel.osvaldo.boca.juniors.ssbuffa.2014.2015..750x450         Pablo Daniel Osvaldo, svincolatosi dopo la non felice esperienza al Boca Junior

Come ogni anno, verso la fine del calciomercato, le Società di Serie A sono in cerca di quegli ultimi innesti per completare i propri organici. Spesso, però, vista la situazione attuale del calcio italiano, certe operazioni non possono concludersi per mancanza di liquidità. Proprio per questo motivo, spesso, viene buttato un occhio e mezzo su quella che è la lista dei giocatori senza contratto che, per un motivo o per l’altro, non hanno rinnovato con il loro precedente club. Chiamati anche “svincolati”, possono rivelarsi preziosi elementi per quei Direttori Sportivi con poco cash a disposizione.

Uno dei nomi più interessanti è senza dubbio quello di Pablo Daniel Osvaldo. L’italo-argentino, dopo la non felice esperienza con il Boca Juniors, potrebbe rivelarsi un’ottimo acquisto. Il giocatore è in cerca di riscatto e le doti tecniche di certo non gli mancano. Problematica, invece, potrebbe essere la sua gestione, visto il forte temperamento ed una condotta non sempre esemplare. Basti pensare alla rescissione contrattuale con il Boca, nata dal fatto che il giocatore si fosse messo a fumare davanti ai suoi compagni e non contento abbia poi discusso per l’accaduto. Altro nome di prestigio è quello di Martin Càceres, svincolatosi dalla Juventus dopo quattro stagioni. Il difensore, da un punto di vista qualitativo, non si discute di certo, oltre a poter giocare sia come centrale che come terzino. In questo caso l’incognita è rappresentata dalla fragilità del suo fisico. A Torino, infatti, si è dovuto spesso fermare per dei guai fisici che ne hanno condizionato le prestazioni in campo. Se riuscisse a trovare un minimo di continuità, potrebbe essere davvero un buon acquisto.
Non avrà la carta d’identità a suo favore, ma Stefano Mauri, ex capitano della Lazio, a 36 anni può ancora dire la sua in Serie A. Centrocampista con il vizietto del goal, potrebbe tranquillamente trovare una collocazione in una squadra di media caratura italiana. Lo stesso si può dire per Dimităr Berbatov, giocatore bulgaro di livello internazionale, che ha giocato nei più importanti Campionati europei. Non potrà garantire novanta minuti da titolare, ma la tecnica va spesso oltre il semplice minutaggio. Altri giocatori in cerca di un club sono Stéphane SessègnonEmmanuel AdebayorRaul Meireles, accostato al Cagliari e Nicklas Bendtner, già di passaggio in Italia con la Juventus nella stagione 2012/2013.

Tornando a giocatori nostrani, altri svincolati di una certa rilevanza sono Enzo Maresca, Giovanni Pasquale, Daniele Portanova, altro difensore a cui non dispiace farsi trovare pronto sotto porta, fino ad arrivare a Tommasi Rocchi, ex bomber laziale. Tutti quanti impiegati nel ritiro di Coverciano, organizzato dall’Associazione italiana calciatori, in modo da permettere, a chi non ha un club, di potersi far trovare pronto in caso di un nuovo ingaggio. Insomma le occasioni non mancano di certo.

  •   
  •  
  •  
  •