Serie A, ecco il mercato delle neopromosse

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

bruno-alves-mezzobustoQuest’anno sono salite dalla Serie B Cagliari, Crotone e Pescara. Le prime due direttamente mentre gli abruzzesi tramite i playoff.  Ad oggi non possiamo dire chi si è rinforzata di più e chi meno visto che manca un mese alla fine del calciomercato.  La squadra sarda per il suo ritorno in Serie A si è affidata a giovani e a calciatori di esperienza anche a livello internazionale. Per la porta i sardi hanno acquistato il  brasiliano dell’Hellas Verona Rafael. In difesa ha puntato sul trentacinquenne portoghese Bruno Alves che ha vestito anche le maglie di squadre importanti come Porto, Zenit, Fenerbahce  e all’ultimo europeo si è laureato campione d’Europa con il Portogallo.  A centrocampo sono arrivati Simone Padoin dalla Juventus e il romeno Ionita dall’Hellas Verona appena retrocesso in B.  In attacco il Cagliari ha puntato su Marco Borriello, un giocatore che sa come si segna in Serie A. Le sue stagioni più prolifiche sono state quella 2007/2008, nella quale ha realizzato 19 goal con la maglia del Genoa, quella 2009-2010 dove ha realizzato 14 goal con la maglia del Milan e quella 2012-2013 dove ha segnato 12 goal ancora una volta con la squadra del presidente Preziosi.  Oltre a questi cinque acquisti ci sono giocatori come Sau, Joao Pedro, Dessena  e Capuano che hanno giocato con il Cagliari in Serie A, Storari che è stato il vice Buffon e Munari che nella Massima serie ha vestito le maglie di Lecce, Fiorentina, Sampdoria e Parma.  Il Crotone è alla sua prima esperienza in serie A.  In difesa ha preso Ceccherini, Sampirisi e Claiton. In attacco Tonev, Nalini e Simy. Gli unici giocatori che hanno già militato in Serie A sono Claiton che ha giocato al Chievo nella stagione 2013/2014, Tonev che ha giocato con la maglia del Frosinone nella stagione 2015/2016 e Raffaele Palladino. L’attaccante italiano ritrova la Serie A dopo l’esperienza nella stagione 2014/2015 con la maglia del Parma.  Il mercato del Pescara al momento è ancora incompleto. Per la porta si è affidato all’esperto portiere argentino Albano Bizzarri che la scorsa stagione ha giocato con la maglia del Chievo ma che in Serie A ha vestito le maglie di Catania, Lazio e Genoa.  In difesa ha preso Biraghi dall’Inter, Crescenzi dalla Roma, Coda dalla Sampdoria e Mazzotta dal Cesena.  A centrocampo  gli abruzzesi hanno preso Brugman dal Palermo e Cristante in prestito dal Benfica.  In attacco sono arrivati Manaj in prestito  dall’Inter e Nicastro dalla Juve Stabia. Il Pescara spera di poter mettere a segno il grande colpo che possa infiammare i tifosi. Dopo aver visto sfumare la trattativa per Giovanni Simeone figlio del grande Diego allenatore dell’Atletico Madrid, il presidente Sebastiani vorrebbe regalare a Oddo un grande attaccante. Qualche giorno fa si erano fatti i nomi di Balotelli e Osvaldo. Ora si parla dell’ex Catania e Samp Gonzalo Bergessio.  Il mercato ora sta entrando nella sua fase finale. Se queste neopromosse vogliono rimanere in Serie A devono rinforzarsi. Con gli innesto giusti, possono puntare ad essere le sorprese del  prossimo campionato.

Leggi anche:  Fiorentina, a gennaio all-in su Caicedo per Prandelli
  •   
  •  
  •  
  •