Milan, le nuove strategie di mercato. Si interverrà in tutti i reparti

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
100 milioni da destinare al mercato estivo. E’ questa una delle clausole dell’accordo che ha portato ieri alla firma del preliminare di vendita del Milan al nuovo gruppo cinese che entro dicembre acquisirà il 99% delle quote azionarie rossonere.  I tanti attesi fondi per finanziare il mercato adesso sembrano essere arrivati ed in casa Milan si inizia a ragionare in maniera diversa rispetto a quanto fatto fino a pochi giorni fa. La strategia di mercato rossonera  cambia anche a livello di condivisione delle mosse. Ogni acquisto dovrà essere accettato e ritenuto necessario da vecchia e nuova dirigenza.  I tempi però stringono visto e considerato che nel preliminare si fa riferimento al fatto che i 100 milioni per il mercato arriveranno in due tranche. 15 milioni subito e gli altri entro  35 giorni, che poi sono 25 visto che il sipario sul mercato estivo cala, appunto, il 31 agosto. Adesso serve fare chiarezza su quelli che saranno gli obiettivi prioritari per rinforzare il Milan di Vincenzo Montella.
In difesa, preso Gustavo Gomez, l’intenzione sembra essere quella di puntare comunque su un ingaggio l0w cost. Da questo punto di vista la pista più battuta rimane quella che porta all’ex juventino Martin Caceres. Troppi, infatti, i 25 milioni richiesti dal Villareal per Musacchio.  Più complicata appare la situazione relativa al centrocampo rossonero. Numericamente la rosa di Montella presenta al suo interno centrocampisti a sufficienza ma qualche dubbio rimane sulla effettiva qualità del reparto rossonero. Ecco perchè rimangono vive le piste Kovacic e Sosa mentre sembra tramontata l’idea Schweinsteiger. I rinforzi principali Montella li chiede sugli esterni, ruolo dove attualmente il Milan è abbastanza scoperto. La pista Salvio rimane molto calda. L’argentino del Benfica è valutato attorno ai 15 milioni di euro e la cessione di Luiz Adriano al Porto potrebbe finanziare l’operazione senza intaccare il tesoretto cinese. Nelle ultime ore è tornato forte l’interesse del Milan nei confronti di Cuadrado. Il giocatore del Chelsea è un pupillo di Montella che vorrebbe portarlo a Milano.  La società inglese ha aperto alla possibilità di cedere in prestito l’ex Juventus ma punta su un obbligo di riscatto. Il Milan invece continua a premere su un diritto di riscatto. L’affare, seppure difficile, potrebbe trovare soluzione proprio nei giorni conclusivi di mercato.
Capitolo attaccanti. Carlos Bacca appare sempre più prigioniero della sua voglia di Champions League che lo ha portato a rifiutare l’offerta del West Ham. Nessun altro top club europeo però sembra essere intenzionato seriamente a puntare sul colombiano. Le uniche speranze di Bacca si chiamano Napoli. Il club azzurro infatti, nel caso di fallimento della trattativa per portare a Napoli Icardi, potrebbe piombarsi sull’attaccante del Milan. In caso contrario Bacca dovrebbe restare a Milano a meno di un ripensamento, direzione West Ham. Senza l’uscita di Bacca il Milan non dovrebbe effettuare alcun movimento per quanto riguarda l’attacco anche se continua a seguire con interesse la situazione di Simone Zaza. In caso di addio di Bacca sarebbe lui il prescelto per ricoprire il ruolo di prima punta nello scacchiere rossonero.
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: