Milan su Rodrigo Caio. I rossoneri provano a bloccarlo per gennaio

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Milan su Rodrigo Caio. Con i cinesi operativi al 100% per l’inizio del nuovo anno, i rossoneri provano a disegnare le nuove strategie di mercato

Rodrigo Caio

Milan su Rodrigo Caio. I rossoneri provano a bloccare il nuovo Thiago Silva

Milan su Rodrigo Caio. Sia chiaro, un’eventuale trattativa non sarebbe per un arrivo immediato del difensore ma solo in vista della prossima sessione di calciomercato, quando cioè i cinesi saranno operativi al 100% e non ci saranno più vincoli o ristrettezze economiche per poter operare sul mercato.

Calciomercato, Milan su Rodrigo Caio. Si prova a giocare d’anticipo

Rodrigo Caio, difensore carioca classe ’93 e attualmente impegnato con la nazionale alle Olimpiadi di Rio, in Brasile è considerato come l’erede di Thiago Silva il quale ha lasciato un vuoto nella retroguardia rossonera quando è andato al Psg.
La società di Via Aldo Rossi per poter tesserare il giovane difensore, bruciando così la concorrenza del Siviglia, starebbe seguendo una strategia ben precisa. Infatti, come riferito anche da Gianluca Di Marzio, i rossoneri starebbero provando a bloccare ora Rodrigo Caio lasciandolo, però, al club paulista almeno fino a gennaio.

Milan su Rodrigo Caio! Il giocatore a breve comunitario

In queste ultime ore, nonostante i malumori dei tifosi, la società di Via Aldo Rossi sta lavorando per poter migliorare la squadra appena la nuova proprietà cinese sarà pienamente operativa e Rodrigo Caio sembrerebbe il profilo giusto per sistemare quelle falle difensive createsi negli ultimi anni.
Un elemento importante e, quindi, da non sottovalutare per il buon esito di questa trattativa è che tra 15 giorni, Rodrigo Caio otterrà il passaporto comunitario e dunque non ci sarebbe neanche il problema di poter liberare lo slot previsto per gli extracomunitari.
Milan su Rodrigo Caio: con il mercato estivo ancora aperto e con l’inizio di stagione alle porte si pensa già al futuro.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: