Mercato Sampdoria: arriva Praet, Pereira e Ivan in partenza. Per la difesa spunta Oikonomou. Un altro club ligure si propone per Cassano

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

dennis-praet-537245         Dennis Praet, trequartista belga in arrivo dall’Anderlecht

UN ACQUISTO DI QUALITA’, ARRIVA PRAET
Continuano le operazioni di mercato della Sampdoria targata Massimo Ferrero. Dopo le cessioni di Lorenzo De Silvestri e Leandro Castan al Torino, è stato ufficializzato il ritorno di Dodò. Prestito biennale con obbligo di riscatto fissato a 5 milioni di euro per il terzino brasiliano. Mercato chiuso? Assolutamente no. Anche perchè l’organico messo per ora a disposizione di Marco Giampaolo è tutto fuorchè completo. Ecco, quindi, che nella giornata di ieri si è concretizzato quello che forse è il miglior acquisto della Sampdoria. Dall’Anderlecht arriva il trequartista Dennis Praet, classe 1994. Giocatore in possesso di grandi doti tecniche, tanto da aver attirato l’attenzione di molti altri club, compresi Juventus e Napoli, vestirà il blucerchiato con una spesa di circa 10 milioni di euro, mentre per il giovane belga è previsto un contratto quinquennale.

Goal e giocate di Dennis Praet

SI ATTENDONO RINFORZI IN DIFESA
Da puntellare, comunque, il reparto difensivo
, anche solo che numericamente. Ad oggi, infatti, in rosa ci sono solo due centrali puri, ossia Matias Silvestre e Milan Skriniar. Vero che con l’arrivo di Dodò, Vasco Regini può essere considerato anch’egli un centrale, visto che sulla sinistra, oltre al ritrovato brasiliano si può contare su Daniel Pavlovic. Ma, a questi punti un quarto elemento, appare necessario. Motivo per cui nelle ultime ore circola il nome di Marios Oikonomou, 24 anni e di proprietà del Bologna. Il giocatore greco, visto il possibile arrivo in rossoblù di Filip Helander dall’Hellas Verona, potrebbe non trovare più spazio e chiedere di essere ceduto. La Sampdoria, quindi, rimane alla finestra, anche se il prospetto del difensore ellenico non pare essere idoneo per alzare il tasso tecnico della retroguardia doriana.

PEREIRA E IVAN VICINI A SALUTARE LA SAMPDORIA
In uscita, invece, i nomi di Pedro Pereira e un pò a sorpresa di David Ivan. Per quanto riguarda il portoghese è attesa nella giornata di oggi una delegazione del Benfica per trattare la cessione. Al momento la Sampdoria richiederebbe 5 milioni mentre il club lusitano ne offrirebbe circa 3. Attorno ai 4 milioni è facile che si chiuda. Il problema, a quel punto, sarà trovare un sostituto visto che a destra, dopo la partenza di “Lollo”, rimarrebbe il solo Sala. La partenza, invece, di Ivan deriverebbe dalla decisione di Giampaolo di trattenere Mirko Eramo, non lasciandolo più andare al Benevento. Proprio per questo motivo si sarebbe fatto sotto il Bari, in cerca di un mediano di quantità. Anche in questo caso i prossimi giorni saranno decisivi.

CASSANO POTREBBE RIPARTIRE DALL’ENTELLA
Poteva, infine, mancare un aggiornamento sulla vicenda Cassano? Assolutamente no. In tal senso ci sarebbe l’interesse dell’Entella, club ligure che milita in Serie B. Il suo presidente, Antonio Gozzi, sarebbe entusiasta di un suo arrivo: “Antonio è un amico, sarebbe un sogno vederlo con la maglia dell’Entella, tra noi c’è un rapporto di grande simpatia, è un grande campione. Ci sentiamo spesso. E’ un ragazzo simpatico e per bene, la questione è nelle mani della Sampdoria e del rapporto che ha con Cassano. Se si concretizzassero le condizioni lo accoglieremo a braccia aperte. Per me fa la differenza in Serie A, figuriamoci in Serie B“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: