Sampdoria, triangolo blucerchiato. Via Castan e De Silvestri, ritorna Dodò

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

dodo-sampdoria-gennaio-2016-ifa                                              Dodò, pronto a tornare alla Sampdoria

A pochi giorni dall’esordio in Campionato con l’Empoli, le certezze su cui può contare Marco Giampaolo non sono tantissime. Soprattutto per quel che riguarda il reparto difensivo. Quella che doveva essere la retroguardia titolare, Sala e De Silvestri sulle corsie laterali con Castan e Silvestre come centrali, con ogni probabilità non vedrà mai il campo. Nelle ultime ore, difatti, non solo “Lollo” ma anche Leandro Castan sono finiti nel mirino del Torino di Sinisa Mihajlovic. Per quanto riguarda il primo, con la cessione di Bruno Peres alla Roma, i granata hanno bisogno di trovare un valido sostituto, ed il terzino blucerchiato pare essere il candidato ideale. L’allenatore serbo, avendo avuto modo di apprezzarlo ai tempi della Samp, conosce perfettamente il potenziale del giocatore. Vero che la Società di Cairo ha già concluso per Rossettini del Bologna, capace di giocare indifferentemente sia come centrale sia come esterno difensivo. Ma è altrettanto vero che la cessione del già citato Bruno Peres potrebbe essere seguita da quella di Maksimovic. Motivo per cui urgono rinforzi sugli esterni e Lorenzo rimane una delle prime scelte del ds Petrachi. Invece, sulla partenza di Leandro Castan, sempre più probabile con il passare delle ore, pare abbia inciso una difficoltà del giocatore nell’ambientarsi sotto la Lanterna.
L’ex romanista, seppur reduce da gravi problemi di salute, doveva essere quel valore in più per la retroguardia doriana. Invece, dopo un precampionato in sordina, potrebbe già lasciare la Sampdoria. Tutto questo vanificherebbe parte del lavoro svolto da Giampaolo durante la preparazione estiva, avendo lavorato su di una difesa che perderebbe ben due dei suoi elementi titolari.

Se le partenze di De Silvestri e Castan si dovessero concretizzare, come si muoverà la Sampdoria sul mercato? In entrata, pare essere fatta per Dodò.
L’esterno brasiliano torna in blucerchiato con un prestito biennale, al termine del quale scatterà un obbligo di acquisto fissato attorno ai 5 milioni di euro. Detto questo, spostando Sala sulla destra e mantenendo Pereira come sua alternativa, servirebbe, anche solo che numericamente, un altro centrale difensivo, potendo contare, ad oggi, solo su Silvestre, Skriniar e Regini. Contro l’Empoli, a meno di ulteriori sviluppi, la linea a quattro sarà composta da Sala e Dodò sulle fasce, Silvestre e uno fra Skriniar e Regini come centrali. Sempre che De Silvestri, alla fine, non rimanga in blucerchiato. Quasi certa, invece, la partenza di Castan.

  •   
  •  
  •  
  •