Serie A 2016/17, il Bologna presenta Dzemaili e sogna Balotelli!

Pubblicato il autore: andrea nervuti Segui

DzemailiGià, nemmeno il tempo di metabolizzare la cessione di Rossettini (finto al Toro per la discreta sommetta di 2milioni), che a Bologna è già tempo di presentare l’ultimo acquisto. Si tratta di Blerim Dzemaili, trentenne centrocampista macedone con passaporto svizzero. Autentico jolly di reparto, può ricoprire diversi ruoli passando con naturalezza dai compiti di regia a quelli di copertura. L’ideale, per  rimpolpare un reparto che ad oggi pareva talentuoso ma decisamente povero d’esperienza.

Esclusa l’infelice parentesi turca ( nel Galatasaray ha giocato solo poche partite), il nuovo arrivato si è sempre distinto alla grande nel nostro campionato, collezionando quasi 200 presenze fra Genoa, Parma,Torino e  Napoli. Pochi gol al suo attivo( circa una ventina) ma tanto equilibrio tattico indispensabile alla sbarbata mediana di Donadoni.

“Tra le tante offerte ho preferito Bologna”. Attacca lo svizzero in sala stampa.  “Per la Piazza e perché cercavo un progetto che mi soddisfacesse. Inoltre conosco il direttore che mi voleva a tutti i costi. Ho giocato 3 amichevoli, di cui una disputata per intero. Ho fatto poche ferie, avendo partecipato agli europei ma fisicamente sto bene. Della squadra conosco solo Mirante perché abbiamo giocato insieme a Parma, ma la prima impressione  è stata subito positiva. Una squadra che lavora tanto e quando una squadra ha voglia di lavorare alla fine arriverà ai suoi obbiettivi. Ho visto un gruppo di ragazzi uniti, dove ognuno fa di tutto per poter giocare e penso che potremo fare molto bene.”

Successivamente è toccato al Direttore Sportivo Bigon spiegare la situazione contrattuale dell’ex genoano.

Il Bologna ed il Montreal hanno l’accordo e c’è l’accettazione da parte del calciatore che nel corso di questa durata contrattuale vi sia la possibilità che Blerim si trasferisca in Canada. È  un’operazione fatta a 4 mani, con l’idea di un passaggio di Dzemaili al Montreal Impact quando avrà finito il suo percorso con il Bologna, ma questo poi lo andremo a valutare insieme nel corso del tempo. La cosa certa è che per quattro stagioni Blerim sarà uno dei nostri”.

Per la cronaca la new entry rossoblu indosserà la casacca numero 31.

Certamente un buon colpo, di quelli che strappano un sorrisone all’allenatore ( anche perché quest’anno la coppa d’Africa potrebbe tenere lontano dalle due torri sia Taider che Donsah), ma che manchi qualcosa davanti è evidente. Nel tridente offensivo c’è ancora un posto vacante. Krejci sarà il titolare sulla sinistra, Destro al centro, mentre a destra la casella risulta ancora scoperta. Verdi ha talento, Rizzo continuità e Di Francesco grande espolisvità; tutte caratteristiche interessanti ma la priorità dovrà per forza esser quella di sostituire la puntualità in zona gol lasciata vuota dalla partenza di Giaccherini.

Il top sarebbe Saponara, ma le cifre ( al netto della vicinissima vendita del talento –ribelle Diawara) continuano ad esser fuori portata. E Allora?

Beh, allora sotto San Luca è balenata una grande idea tecnico – commerciale: il rilancio di Balotelli!

Super Mario verrebbe praticamente gratis( con l’ingaggio interamente pagato dal Liverpool che non intende tenerlo in squadra) e potrebbe ripercorre la grande tradizione dei bomber rilanciati a Bologna nel corse degli anni. Da Baggio a Signori passando per Gilardino e Di Vaio.

Sarebbe un ulteriore colpo alla campagna abbonamenti( già molto positiva con oltre 14 000 tessere staccate) e contemporaneamente un grande spot pubblicitario per il club felsineo.

Saputo ci sta pensando, e tanto basta per  far sognare un popolo che da troppi anni vive ingiustamente alla periferia del football.

 

  •   
  •  
  •  
  •