Bacca, sirene francesi per l’attaccante del Milan. Il PSG vuole il colombiano

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

bacca
Dopo l’abboccamento estivo, non concretizzatosi in amore soltanto per una questione di passaporti, ritorna ad essere forte l’interesse del Paris Saint Germain nei confronti dell’attaccante del Milan Carlos Bacca. L’inizio di stagione caratterizzato da ottime prestazioni e gol decisivi ha fatto nuovamente scatenare la corsa all’attaccante colombiano che la scorsa estate è stato sul punto di lasciare il Milan. Tra gli estimatori di Bacca vi era anche il Paris Saint Germain, guidato dallo spagnolo Unai Emery. Dopo aver rifiutato la corte del West Ham, proseguita per tutta l’estate per l’accordo di massima che il club inglese aveva raggiunto con il Milan per il trasferimento del giocatore sulla base di 30 milioni di euro, Bacca è stato a lungo nel mirino anche del club francese che però non ha potuto concretizzare l’offerta a causa della questione extracomunitari. Infatti il Paris Saint Germain aveva già tutti occupati gli slot riservati ai calciatori extra UE e così il sogno Bacca è rimasto tale. Lo stesso attaccante del Milan aveva confermato che il suo possibile approdo in Francia era stata “bloccato” proprio a causa di questo ostacolo. Adesso, dopo l’esaltante inizio di stagione del colombiano (5 gol in altrettante partite), l’interesse del Paris Saint Germain nei suoi confronti è tornato nuovamente a farsi molto deciso ed il tecnico dei parigini è intenzionato a preparare un’offensiva già a partire dalla sessione di mercato di gennaio.
A riportare l’indiscrezione è Tuttosport. L’allenatore del Psg ammira da tempo Bacca e lo ha già allenato a Siviglia. Emery vorrebbe il giocatore a Parigi e per questo motivo sembra che il club francese possa andare nuovamente all’attacco per il colombiano sin da gennaio.

Anche Bacca ha utilizzato in passato parole al miele nei confronti del tecnico spagnolo ritenuto dall’attaccante colombiano “il miglior allenatore che ho avuto, quello che ha tirato fuori il meglio di me, che più mi ha capito. Mi piacerebbe un giorno ritrovarlo“. Il feeling, quindi, tra le parti non manca e potrebbe giocare un ruolo determinante anche il fattore Europa. Infatti Bacca non ha nascosto la propria voglia di confrontarsi nel palcoscenico della Champions League e già in estate è stato in attesa di una chiamata da parte di un club in grado di garantirgli tale opportunità. È chiaro, quindi, che il destino dell’attaccante colombiano è strettamente legato ai risultati stagionali del Milan. Bacca, dopo le vicende estive descritte, ha deciso di sposare il progetto del Milan puntando ad una risalita europea del club rossonero. Se ciò non dovesse accadere ecco che le strade dell’attaccante e del club rossonero potrebbero anche separarsi. Difficile che il Milan ceda alle lusinghe del Paris Saint Germain a gennaio ma la prossima estate il club rossonero dovrà avere argomenti importanti (qualificazione in Europa in primis) per riuscire a convincere Bacca a restare a Milano.

  •   
  •  
  •  
  •