Calciomercato Bologna: giallo Mirante, preso Gomis, i motivi del no a Cerci

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

calciomercato bolognaCalciomercato Bologna: la movimentata ultima giornata di calciomercato Bologna si era aperta con il giallo legato ad Antonio Mirante e alle sue condizioni fisiche. In tarda mattinata le prime voci parlavano di un problema piuttosto serio per l’ex estremo difensore del Parma, con il Bologna che in serata ha provveduto a fare luce su quanto accaduto: “Il Bologna Fc 1909 comunica che, in seguito a un lieve malore, Antonio Mirante è stato sottoposto presso il Policlinico Gemelli di Roma a una serie di accertamenti medici, che proseguiranno fino ai primi giorni della prossima settimana – si legge sul sito ufficiale del club rossoblù -. L’esito degli esami consentirà di determinare i tempi necessari alla ripresa dell’attività agonistica a pieno regime”. Gli accertamenti medici proseguiranno dunque ancora per qualche giorno: vista la delicatezza della questione, i tempi di recupero verranno giustamente comunicati solo una volta delineata nella massima precisione la problematica e la relativa gravità della stessa. Intanto il calciomercato Bologna si è cautelato, prelevando in prestito secco dal Torino Alfred Gomis: partito da titolare nelle intenzioni estive di Sinisa Mihajlovic, dopo qualche errore in amichevole era scivolato alle spalle di Padelli nelle gerarchie dei pali granata. Con l’arrivo di Joe Hart dal City, poi, gli spazi per un possibile impiego si sono praticamente azzerati. Adesso Alfred dovrà convincere Roberto Donadoni e si giocherà il posto da titolare con Da Costa. Nell’attesa di poter riabbracciare e rivedere in campo Antonio Mirante.

Calciomercato Bologna: perché è saltato Cerci

Otto mesi più tardi ancora Alessio Cerci, ma evidentemente è destino che questo ragazzo non vesta la maglia rossoblù del calciomercato Bologna. Sì, perché già lo avevano offerto alla società di Casteldebole nel gennaio passato, ma l’affare non si fece, avendo Roberto Donadoni altre necessità. Cosa è successo tra martedì e ieri? È successo che il calciomercato Bologna era entrato nell’ordine di idee di regalare Cerci al proprio allenatore, ma avendo alle spalle un serio guaio fisico a un ginocchio (operato nel maggio scorso) ecco che il giocatore è stato sottoposto ad attente visite mediche, che hanno evidenziato la sua guarigione ma anche tempi di recupero sufficientemente lunghi. Morale: anche se a malincuore, i capi rossoblù hanno deciso di rinunciare a Cerci e di trattenere sotto le Due Torri Anthony Mounier (al quale avevano già fatto sapere che sarebbe stato ceduto). Magari il calciomercato Bologna riparlerà di Cerci nella sessione di mercato a gennaio, ma sembra tanto il tentativo di porgergli le scuse per quello che è accaduto.

  •   
  •  
  •  
  •