Calciomercato: Il no dell’Inter per l’acquisto di Fabregas o indecisione?

Pubblicato il autore: patrizia gallina Segui

Quali sono gli obiettivi del calciomercato?Per la squadra dell’Inter non è facile accettare un giocatore come Fabregas. Ed ecco l’indecisione o una risposta con gli obiettivi chiari. In una dichiarazione dichiarano:”Se avessimo visto Cesc Fabregas con la maglia dell’Inter in questo settembre non ci sarebbe stato nulla di strano. Anzi: fosse stato per Cesc, l’affare sarebbe già fatto. L’Italia lo tenta, adora il Paese, il campionato è una sfida che lo affascina anche perché stufo di essere un comprimario in Premier. Conte fin qui gli ha fatto giocare meno di venticinque minuti in campionato, non a caso Fabregas era stato offerto all’Inter a fine agosto nell’operazione Brozovic. Risposta? No, grazie”.
Salvo clamorosi dietrofront, Cesc Fabregas non vestirà la maglia dell‘Inter neanche a partire dal prossimo gennaio. Lo racconta la redazione di Goal.com, che ricostruisce così il retroscena di mercato legato al centrocampista catalano del Chelsea: l’ex barcellonista – si legge – era stato offerto dai Blues ai nerazzurri a fine agosto nell’operazione Brozovic, ma la risposta della dirigenza dellaBeneamata era stata esplicitata con un ‘No, grazie’. Il medesimo riscontro, inoltre, è arrivato all’entourage dello spagnolo qualche giorno fa ripensando ad un possibile affare in vista di gennaio. I motivi? Il vero grande problema è la valutazione del suo cartellino e il suo ingaggio: l’Inter non può perdere i potenziali milioni di incasso di Brozovic in ottica Fair Play Finanziario sacrificando quei soldi per mettere in squadra un elemento che a Londra guadagna 8,5 milioni di euro premi inclusi.

Quali sono le loro motivazioni che spingono a questa decisione?

Le loro dichiarazioni dicono: “Non che Fabregas sia un giocatore poco gradito, ci mancherebbe. L’Inter lo apprezza, i colpi dello spagnolo non si discutono. Ma viene da più di due stagioni difficili, ha abbassato i suoi ritmi, non è più quel centrocampista totale che ha incantato più all’Arsenal che al Barça. Il vero grande problema è la sua valutazione e il suo ingaggio: l’Inter non può perdere i potenziali milioni di incasso di Brozovic in ottica Fair Play Finanziario (almeno 20, così ragionano in società) sacrificando quei soldi per mettere in squadra un centrocampista che farà 30 anni e guadagna 8,5 milioni di euro premi inclusi al Chelsea”.

In Inghilterra insistono: Cesc Fabregas a gennaio cambierà maglia e lascerà il Chelsea. Le destinazioni più probabili, secondo il Daily Express, sono sempre le stesse: o Milan o Juventus. La Serie A sembra dunque nel destino del centrocampista spagnolo, che quest’anno ha giocato appena tre spezzoni di partita in Premier League, per un totale di 32 minuti. Una miseria..

Il giocatore, già cercato dal Milan sul finire del calciomercato estivo, starebbe riconsiderando la possibilità di trasferirsi, benchè si trovi benissimo a Londra. E Milano sarebbe una destinazione gradita. Strada in discesa, dunque? No.

“Il perchè è presto detto. Il Chelsea deve avere almeno 8 giocatori su 25 cresciuti ‘in casa’, nel campionato inglese. Ciò significa che almeno otto membri della squadra devono aver trascorso tre stagioni in un club inglese o gallese prima del compimento del 21esimo anno di età. E Fabregas rientra tra questi pochissimi eletti”

inter

  •   
  •  
  •  
  •