De Guzman arriva al Chievo ed è già il numero 1! L’ex Napoli stupisce tutti…

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui
Fonte: corrieredellosport.it

Fonte: corrieredellosport.it

De Guzman al Chievo: numero 1!

Nel calcio, tutto può succedere, specialmente se parliamo della scelta del numero di maglia. Abbiamo visto l’87 per Antonio Candreva, il 99 per Cassano, il 45 di Balotelli. Ora però assistiamo ad una scelta ancora più strana e particolare. Jonathan De Guzman, ex Napoli e nuovo acquisto del Chievo Verona, ha scelto il numero 1 per la sua nuova maglia di club. E’ noto, che questo numero è utilizzato dai portieri e tutto ci saremmo aspettati, tranne che lo utilizzasse un calciatore che fa’ il centrocampista. Lo stesso De Guzman commenta questa decisione: “E’ un numero che mi piace, non è una cosa usuale e per questo ho deciso di provare. Eì un numero diverso dal solito, mi piace. C’erano anche altri numeri a disposizione, ma ho scelto questo. E’ un numero raro, so che è stato poco utilizzato da giocatori non portieri. Non è comunque la prima volta che capita: anche Davids scelse l’1 quando andò a giocare in Inghilterra”. Il calciatore olandese si riferisce al suo connazionale Edgar Davids, leggenda della Juventus. L’ex Juve, Ajax e Milan, nella sua esperienza di allenatore-giocatore al Barnet, optò proprio per il numero che ha, per esempio Buffon.  Ad ogni modo,  il nuovo acquisto della squadra veronese, ha parlato anche delle sue aspettative per la nuova stagione: “Sono molto contento d’esser qui, in una squadra che ha fatto una grande stagione nello scorso anno”.  Le stagioni sono tutte difficili, sono pronto ad aiutare la squadra a fare una buona stagione. Il mister? Mi ha dato il benvenuto, ho parlato un po’ con lui e mi ha detto dove potrei giocare in questa squadra. Essere aggressivi in campo sarà importante, il tema di questa squadra è esserlo sempre: e poi lavorare per aiutare la squadra .In questo modulo posso agire da trequartista o da interno, mi piace giocare a centrocampo, è il mio ruolo e amo aiutare difesa e attacco. Ora il mio obiettivo è giocare: l’anno scorso sono mancati i minuti in campo e quest’anno voglio farli. Fisicamente sto bene, mi manca solo il ritmo partita. Il Chievo? Lo conosco per averci giocato contro: è una che ti aggredisce, è forte fisicamente, ha esperienza di Serie A: dobbiamo lavorare insieme per fare una bella stagione. Sono qui per aiutare la squadra, poi le scelte dipendono dal mister. Abbiamo giocatori di qualità e penso che faremo bene”. C’erano tempi in cui i numeri di maglia, andavano dall’1 al 10 e designavano scrupolosamente ogni parte del campo. Il 10 era del fantasista, il 9 del bomber e così via. Tutto ciò si è esaurito e quindi si assistono a queste novità e a maglie originali. Un caso simile a quello del neo giocatore del Chievo, avvenne negli anni 2000, sempre a Verona.  Lupatelli, portiere del Chievo dei miracoli, prese il numero 10, di solito destinato agli attaccanti o trequartisti. Nel 2008 al Milan, Shevchenko aveva il 76, Ronaldinho l’80 e Flamini l’84. Singolare la scelta del marocchino Hicham Zerouali: all’Aberdeen ebbe il numero 0.

La carriera

De Guzman è stato acquistato dal Chievo in prestito con diritto di riscatto. Ha giocato da Gennaio a Luglio per il Carpi, sempre in prestito dal Napoli di Maurizio Sarri. Il canadese, naturalizzato olandese, ha iniziato i primi passi nel mondo calcistico con il Feyenoord. Con questo club, ha giocato fino al 2010, giocando ben 130 partite e segnando 26 gol. Nel 2008 è falcidiato dagli infortuni e il club non permette il suo passaggio al Manchester City. Dopo la breve esperienza al Mallorca, gioca con regolarità allo Swansea per due stagioni, con un bottino di 15 gol totale e all’attivo una Coppa di Lega inglese. L’esperienza al Napoli comincia nell’estate 2014 con ottime aspettative. Gioca 36 partite e vince una Supercoppa Italiana. L’anno seguente è scaricato da Sarri e finisce al Carpi, nella sessione invernale del mercato. Ora l’occasione al Chievo, club di bassa classifica ma che può rivelarsi utile per la crescita dell’ormai 29 anni olandese. Per quanto riguarda la Nazionale, De Guzman è punto fermo dell’Olanda, già nell’under-21 nel 2008. In questo periodo, ottiene la cittadinanza olandese ed accetta le convocazioni degli Orange. Nel 2014 con la Nazionale Maggiore, conquista il terzo posto al Mondiale, battendo i padroni di casa del Brasile. Ha un fratello minore, Julian, che ha scelto la Nazionale del Canada e gioca attualmente nell’Ottava, dopo alcune esperienze europee.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: