Gabigol diventa un caso, Il Barcellona non ci sta: “Faremo causa al Santos”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Gabigol addio Santos

Gabigol diventa un caso, il Barcellona non ci sta. Il trasferimento del 20enne brasiliano dal Santos all’Inter ha innescato una serie di eventi che probabilmente finiranno in Tribunale. Il Barcellona, infatti, rivendica sul giocatore il diritto di prelazione strappato nell’affare Neymar, nel 2013: “Faremo causa al Santos”, è quanto annunciato dal presidente della società sportiva catalana, Josep Maria Bartomeu, durante il programma televisivo spagnolo Tu Diras, in onda la scorsa sera sull’emittente televisiva RAC. Nello specifico, nell’affare che ha portato il talento brasiliano Neymar al Barcellona, il club catalano ha strappato un diritto di prelazione sul giovane Gabriel Barbosa Almeida, in arte Gabigol (nome che gli è stato appioppato per la sua stupefacente capacità realizzativa sotto porta) pari a 3,2 milioni. Secondo quanto stipulato in quell’accordo del 2013, il club brasiliano avrebbe dovuto informare quello catalano su una possibile ed eventuale offerta per il centravanti della nazionale verdeoro e aspettare 3 giorni la risposta dei pluricampioni di Spagna. Stando ai fatti, invece, il Santos ha informato i blaugrana di aver accettato l’offerta dell’Inter, sulla base di un accordo che vede il club brasiliano guadagnare una somma vicina ai 30 milioni di euro, lo scorso 29 agosto, quindi il Barcellona avrebbe avuto tempo fino al primo di settembre per intervenire nella trattativa e far valere il proprio diritto di prelazione.

Leggi anche:  Khedira entra nel mirino del Milan: la Juve aspetta

Il 30 agosto, però, l’affare è andato in porto, un giorno prima della conclusione del mercato estivo, e Gabigol è stato ufficializzato dalla società milanese sponda biscione. Ma il Barcellona vuole far valere i suoi diritti ed arrivare in Tribunale: “Il Santos non ha rispettato il contratto, ha un po’ tenuto nascosta la trattativa e cosi il Barcellona difenderà i propri interessi fino alla fine”. La società brasiliana rischia una multa molto pesante, visto come sono andati i fatti in quei giorni caldi di fine agosto, e comunque il futuro di Gabigol resta a Milano, visto che ai fini giuridici la trattativa tra l’Inter e il Santos è stata assolutamente legale e condotta secondo quanto vige nel regolamento calcistico internazionale, nella fattispecie riguardo gli scambi di cartellini di giocatori extra comunitari. Vedremo come andrà a finire la vicenda, intanto a breve Gabigol arriverà a Milano.

  •   
  •  
  •  
  •