Juventus, senti Lucescu: “Ecco perchè non è arrivato Witsel”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

lucescuSono dichiarazioni molto forti quelle che ha rilasciato al quotidiano Tuttosport il tecnico dello Zenit San Pietroburgo, Mircea Lucescu, in relazione alla trattativa saltata all’ultimo momento per il trasferimento del centrocampista Axel Witsel alla Juventus. Il tecnico, ex Inter, non ha usato mezze misure ed ha criticato l’atteggiamento della società bianconera, “rea” di essersi  mossa troppo in ritardo per provare ad acquistare “un grande giocatore come Witsel”. L’allenatore dello Zenit ha smentito che è stato il suo diniego a far saltare l’operazione ma ha dato la colpa ai ridotti margini di tempo avuti per chiudere la trattativa.

Ecco i punti più interessanti dell’intervista concessa da Lucescu a Tuttosport

“E’ stata una questione di tempistiche, ancheAllegri mi ha visto a Nyon mentre parlavo con i procuratori per cercare un sostituto. Certo laJuventus poteva muoversi con un po’ di anticipo per acquistare un grande giocatore come Witsel. Sentire tutti che danno la colpa a me mi fa stare male. La mia storia parla per me: quando ero allo Shakhtar ho sempre dato la possibilità ai miei giocatori di andare nei top club. Anche a Witsel avevo dato l’ok, altrimenti non avrebbe potuto fare le visite mediche. La verità è che è mancato il tempo, fino a 10 minuti dalle 23 abbiamo fatto il possibile. La trattativa con la Juve è stata riaperta solo a inizio settimana e noi dovevamo sostituirlo. Io ce l’ho messa tutta, a Nyon avrò parlato con 10 procuratori e il giocatore giusto lo avevo anche trovato. Ma il club russo proprietario del cartellino, consapevole che stavamo trattando Wistel con la Juve, ha sparato una cifra spropositata ed è saltato tutto. Anche lo Zenit è un club ambizioso – ha proseguito Lucescu – e non potevamo cedere Witsel senza avere un sostituto. Tra i giocatori della Juve ci piaceva Bentancur: volevamo portarlo in Russia concedendo comunque una corsia preferenziale ai bianconeri per il futuro ma, a causa del tempo a disposizione, non ci siamo riusciti. Della Juventus ho il massimo rispetto, è un top club mondiale però sinceramente per acquistare un grande giocatore come Witsel avrebbe potuto evitare di ridursi all’ultimo momento. Axel sarebbe stato l’ideale per sostituire Pogba“.

Leggi anche:  Torino Pulgar, il centrocampista della Fiorentina piace a tanti club: granata in pole
  •   
  •  
  •  
  •