La Juventus si rinforza, ma invecchia e parla meno italiano

Pubblicato il autore: Giovanni Romagnoli Segui

calciomercato juventus
Da sempre prezioso serbatoio per la Nazionale italiana, la Juventus rischia di perdere la sua identità. La politica dei bianconeri è stata per lunga parte della sua storia quella di avere in rosa campioni, spesso e volentieri italiani, che in più di un’occasione erano fatti in casa, o almeno comprati in giovane età e poi portati alla definitiva consacrazione.

Pensiamo a giocatori come Del Piero, arrivato alla Juve giovanissimo e poi diventato un mito. O ai vari Buffon e Zambrotta, arrivati in bianconero poco più che ventenni e poi diventati Campioni del Mondo. Tra gli altri viene naturale ricordare anche i vari Marchisio, Bonucci e Chiellini, ma la lista è ben più lunga.

Insomma, una tradizione ben consolidata che negli anni ha dato notevoli soddisfazioni sia alla Juventus sia, come dicevamo, alla Nazionale che ha sempre potuto contare sul famoso “blocco Juve”; in buona sostanza lo scheletro sul quale poi costruire intorno la squadra.

Leggi anche:  Pagelle Inter - Juventus 2-0 : centrocampo dominante, Juve troppe insufficienze gravi.

E anche quando nel passaporto non c’era il tricolore, nelle operazioni di mercato bianconere c’è sempre stata comunque una particolare attenzione alla data di nascita. Pensare subito al lungimirante acquisto di Pogba è fin troppo facile e scontato. Ma non bisogna dimenticarsi anche di Coman, arrivato anche lui a costo praticamente zero quando era appena diciottenne e rivenduto ad una cifra importante. E questi solo parlando di recentissimo passato.

Ecco perchè fa un certo effetto, dati alla mani, constatare come tale tendenza si sia bruscamente arrestata. Non ci vuole una calcolatrice per capire quanta differenza ci sia tra gli oltre 90 milioni spesi questa estate per Higuain (29 anni), e i 40 milioni investiti lo scorso anno per Dybala, che di anni ne aveva appena 21. Si potrebbe obiettare che il primo è un campione affermato che lo scorso anno ha segnato 36 gol, mentre l’ex Palermo era un ottimo giocatore che si doveva ancora affermare e confermare in una grande squadra, ma la percezione che qualcosa sia cambiato nel modo di muoversi nel mercato rimane.

Leggi anche:  Juventus, questa sconfitta è di Pirlo: scelte sbagliate e mancata interpretazione della gara

E lo si intuisce maggiormente prendendo in esame gli acquisti più importanti della stagione (tra l’altro tutti stranieri). Solo Pjaca infatti, 21enne, può considerarsi una scommessa, o comunque un giocatore in prospettiva, perché con Benatia (29), Dani Alves (33), Pjanic (26), Cuadrado (28) e appunto Higuain, la Juve ha sì indubbiamente aumentato la qualità della squadra, ma ha anche alzato sensibilmente l’età media della rosa.

Ancora un dato per rendersi maggiormente conto di quanto i bianconeri stiano cambiando pelle. Nell’anno del ritorno in Serie A (2007/08), la Juventus ha schierato almeno una volta 27 giocatori, dei quali 18 con passaporto italiano, per una media età di 26 anni, mentre quest’anno dei 17 che sono scesi in campo (il numero ovviamente aumenterà durante la stagione) solo 5 sono italiani, con una media età di quasi 30 anni.

Leggi anche:  Argentina, il Boca Juniors si aggiudica la Coppa Maradona

Media età che è la seconda più alta in Serie A, dietro solo al Chievo, e la più alta delle big europee dove spiccano i 26 anni del Real Madrid e del PSG. Si avvicina alla Juventus il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti con una media di quasi 29 anni.

Fino a qui abbiamo parlato di numeri e statistiche. Il resto dovrà dircelo il campo. Ad oggi sappiamo solo (e non è poco) che la Juventus ha fatto acquisti di qualità in ogni reparto e che ha mantenuto intatta la sua fame di successi.

I più ipotizzano che queste operazioni siano state fatte con l’intenzione di creare una rosa già esperta e pronta per ambire al traguardo Champions. Come spiegazione può essere plausibile e verosimile. Intanto la Juve, nell’attesa che inizino gli appuntamenti europei, si tiene allenata continuando a vincere in Campionato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: