Milan-Keita e lo strano intreccio campo-mercato che potrebbe ripetersi a gennaio

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Milan-Keita, ci risiamo. Dopo aver visto la società di Via Aldo Rossi in pressing sul centravanti biancoceleste l’ultimo giorno di trattative, questa sera i rossoneri se lo ritrovano come avversario con un occhio alla prossima sessione di mercato

Keita

Milan-Keita, questa sera avversari con un occhio al mercato di gennaio

Ci sono trattative di calciomercato che iniziano e finiscono subito, mentre ce ne sono altre che iniziano, si interrompono ma non muoiono mai; è questo il caso dell’asse Milan-Keita con i rossoneri proprio all’ultimo giorno della sessione estiva di mercato in forte pressing sull’attaccante senegalese, in rottura con la società biancoceleste. Tuttavia la storia la conoscono tutti ed è risaputo che Keita Baldé è rimasto alla Lazio con Simone Inzaghi che sembra esser riuscito nell’impresa di ricucire i rapporti ormai logori.

Milan-Keita, Montella a gennaio vuole un attaccante esterno

Il motivo del continuo interesse da parte dei rossoneri nei confronti di Keita Baldé è molto semplice, Vincenzo Montella vorrebbe un altro esterno per il suo assetto offensivo e avrebbe individuato nel centravanti senegalese l’elemento giusto per poter garantire alla manovra d’attacco quella velocità e spregiudicatezza necessaria per spaccare le partite, anche perché perfetto per il suo 4-3-3.
Di certo non è semplice intavolare una trattativa con Claudio Lotito però,vista la situazione interna tra il giocatore e la società, non parrebbe neanche impossibile portarla a termine in maniera positiva.

Calciomercato, Milan-Keita e il futuro incerto con la Lazio

La società di Via Aldo Rossi attende segnali importanti per poter pensare di aprire una trattativa concreta perché anche se al momento i rapporti tra Keita Baldé e la Lazio sembrano essere tranquilli non è detto che la situazione non torni ad essere incandescente proprio nella sessione invernale di calciomercato nonostante Claudio Lotito parrebbe intenzionato a proporre un rinnovo contrattuale al ragazzo inserendo nello stesso una clausola rescissoria di 20-25 milioni di euro che, comunque, non dovrebbe spaventare più di tanto il nuovo Milan cinese.

  •   
  •  
  •  
  •