Ufficiale, Real Madrid e Atletico Madrid mercato bloccato fino a gennaio 2018!

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

fifaE’ arrivata nel pomeriggio di oggi la notizia che la Fifa ha respinto il ricorso presentato mesi fa da Real Madrid ed Atletico Madrid contro la decisione di bloccare il mercato dei due club spagnoli per le prossime due sessioni. La commissione d’appello della FIFA ha deciso di respingere il ricordo presentato dai club spagnoli Atletico Madrid e Real Madrid ed ha  confermato nella sua interezza le decisioni prese dalla Commissione Disciplinare della FIFA in merito ai casi legati al tesseramento di giocatori minorenni effettuati dai due club. Secondo le “accuse” della FIFA Real ed Atletico sono colpevoli di aver messo sotto contratto giocatori stranieri minorenni, andando contro gli articoli 5, 9, 19 e 19 bis dello Statuto per il trasferimento dei calciatori. Le due società, quindi, non potranno acquistare giocatori nazionali o internazionali  nelle prossime due sessioni di mercato. Il blocco quindi varrà per la prossima sessione di mercato di gennaio 2017 e per quella estiva sempre dello stesso anno. Real Madrid ed Atletico Madrid potranno tornare ad acquistare giocatori dal gennaio del 2018. Il blocco non è valido, invece ,per le operazioni in uscita che potranno continuare ad essere regolarmente fatte.  Il Comitato di Appello della FIFA ha deciso inoltro di comminare al Real Madrid una multa di 360 mila franchi svizzeri ed all’Atletico di 900 mila franchi svizzeri. Entrambi i club avranno 90 giorni per regolarizzare le posizioni dei giocatori acquisiti irregolarmente. Alle due squadre la FIFA nei mesi scorsi aveva  consegnato un dossier di più 100 pagine contenente le motivazioni della sanzione. Grande stupore da parte del Real Madrid, all’epocam nello scoprire che tra i nomi dei 39 giovani che vengono ritenuti essere stati trasferiti in maniera irregolare alle giovanili de Los Merengues ci siano anche quelli dei tre figli di Zinedine Zidane. Una delle eccezioni dell’articolo 19, che permette l’acquisto di giovani minorenni, è il fatto che non vengano allontanati dalla propria famiglia, che gli sia permesso di continuare a vivere nella città dei genitori. Zidane è da anni che ha la residenza a Madrid, e suoi figli hanno iniziato a giocare nella città dove viveva. Quella comminata a Real ed Atletico è la stessa sanzione che colpì nel 2015, per le stesse motivazioni, il Barcellona.
Il Real Madrid, solo pochi minuti dopo aver conosciuto la decisione della Fifa, ha emesso un comunicato dove notifica che ricorrerà al Tribunale Arbitrale dello Sport.
Il blocco del mercato ai danni di Real Madrid ed Atletico Madrid, ovviamente, se confermato comporterà importanti risvolti a livello internazionale. Le due formazioni, e specialmente il Real Madrid, hanno messo gli occhi su diversi top player e l’impossibilità di acquistare giocatori fino al gennaio del 2018 darà il via libera ad altri club che potranno operare sul mercato senza la “pesante” concorrenza dei Blancos e dei Colchoneros.

 

  •   
  •  
  •  
  •