Bentancur Juve: si chiude a novembre, ma a quali cifre?

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui
rodrigo-betancur

Bentancur Juve, ci siamo

Bentancur Juve, Angelici conferma l’imminente chiusura

A gennaio o a giugno poco cambia, Rodrigo Bentancur sarà a breve un giocatore della Juventus. Dopo le parole di Marotta, conferme arrivano anche dalla controparte argentina per bocca del presidente del Boca Junior Daniel Angelici. Intervistato da Tyc Sports, il numero uno degli xenezis ha annunciato: “Mentre mi trovavo in Svizzera ho parlato con degli emissari della Juve per sapere cosa avrebbero fatto e mi hanno detto che si sarebbero avvalsi dell’opzione”. Già, perché la Juventus gode di un diritto di prelazione sul giocatore acquistata per un milione di euro nell’ambito dell’operazione che riportò Tevez al Boca. Tale prelazione permette alla società di Corso Galilei Ferraris di decidere sul futuro del ragazzo fino al 31 dicembre 2016.
Classe 1997, Bentancur è un regista di centrocampo dotato di buon fisico e grande talento. Acquistato giovanissimo dal Boca, ha esordito in prima squadra nel 2015 impressionando tifosi ed addetti ai lavori. La Juventus, è stata la più lesta a notare il talento cristallino del centrocampista di Nueva Helvecia, approfittando della volontà di Tevez di tornare a casa. Alle porte della società argentina hanno  poi bussato diversi top team europei tra i quali il Milan e il Real Madrid, che però nulla hanno potuto di fronte all’accordo siglato tra il Boca e la Juventus nell’estate del 2015.  Ora ci siamo, per bocca di Angelici la Juventus chiuderà l’operazione l’11 novembre, giorno in cui lui stesso si recherà a Torino a margine di un’amichevole con il Siviglia.

Bentancur Juve, piccolo giallo sulle cifre dell’operazione

L’eclettico presidente, oltre a confermare l’intenzione della Juventus di esercitare la clausola, ha aggiunto: “la Juventus pagherà 7,5 milioni di euro per il 50% del cartellino” creando un piccolo giallo sulle cifre dell’operazione. Infatti, nel comunicato ufficiale con cui la Juventus sanciva la cessione di Tevez al Boca, si leggeva: “Acquisizione da parte di Juventus dei diritti di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo a partire dalla stagione 2017/2018, dei diritti pluriennali dei calciatori Rodrigo Bentancur Colman, Franco Sebastián Cristaldo e Adrián Andrés Cubas, a fronte di un corrispettivo di € 1 milione per ciascuna opzione da versare entro il 31 dicembre 2016. Juventus avrà la facoltà di esercitare i suddetti diritti di opzione entro il 20 aprile 2017, a fronte dei seguenti corrispettivi: € 9,4 milioni per Rodrigo Bentancur Colman, € 8,2 milioni per Franco Sebastián Cristaldo e € 6,9 milioni per Adrián Andrés Cubas.”
Dunque, la Juventus dovrebbe versare nelle casse del Boca Junior 9,4 milioni per l’intero cartellino e non 7,5 per la metà.
Non ci è dato sapere se l’uscita di Angelici sia il frutto di un accordo successivo tra le società, oppure un tentativo di rilanciare sul prezzo del giocatore, fatto sta che le cifre non coincidono.
Chissà che la Juventus non abbia deciso di anticipare i tempi per portare subito a Torino il centrocampista uruguaiano. In tal caso, eludendo la clausola che prevede il diritto di esercitare l’opzione a partire dalla stagione 2017/18, si giustificherebbe l’asicronia tra le cifre. Tale opportunità è al momento solo un’ipotesi, anche se non è un mistero che Allegri abbia chiesto un centrocampista subito. Al momento il maggior indiziato a vestire di bianconero a gennaio è Witsel, ma le parole di Angelici qualche dubbio ce lo lasciano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: