Lichtsteiner ai titoli di coda con la Juventus. Ecco dove può andare

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Stephan Lichtsteiner

È una stagione molto tribolata quella di Stephan Lichtsteiner, ormai ai ferri corti con la Juventus. Il tutto nasce nella precedente sessione estiva del calciomercato, quando chiede alla società di esser ceduto all’Inter, per firmare l’ultimo contratto importante della sua carriera. Da questa richiesta, scaturisce il no della società bianconera, che avrebbe preferito una destinazione estera, costringendo lo svizzero a restare in bianconero, ma non senza conseguenze. Infatti, il suo atteggiamento ha comportato un provvedimento disciplinare consistente nell’esclusione dalla lista della Champions League, la manifestazione europea più importante della stagione calcistica. In campionato, Lichtsteiner non ha avuto ugualmente fortuna; chiuso da Cuadrado e Dani Alves, ha potuto mettersi in mostra solo in occasione delle loro assenze per infortunio. Da sottolineare che quando chiamato in causa, Stephan, da professionista serio, ha sempre risposto presente con grandi prestazioni, segnando anche un goal, proprio contro l’Inter. È quasi certo che le strade con la Juventus presto si separeranno, resta da capire quale sarà la prossima destinazione dello svizzero, considerando anche un forte interesse del Barcellona nei suoi confronti.

Le dichiarazioni dello svizzero

In ritiro dalla Nazionale, Stephan Lichtsteiner ha parlato della sua situazione attuale in bianconero: “Ho vinto tanti titoli con i bianconeri e ho vissuto belle esperienze con la Lazio, il Lille e la nazionale. È evidente, però, che la situazione attuale non mi piace. Non posso far finta di nulla, non giocare nella propria squadra può mettere in discussione tutto”. Il terzino ha poi sottolineato: “A Torino, comunque tutto è possibile. La pressione è molto alta e le gerarchie possono cambiare in ogni momento. Io darò tutto ogni volta che sarò chiamato in causa. Per quanto riguarda la Nazionale invece, il prossimo torneo è nel 2018, e prima di allora ricomincerò a giocare in qualche squadra di club. Da queste ultime dichiarazioni è evidente un annuncio di addio già a gennaio del terzino bianconero. Le dichiarazioni del terzino svizzero trovano conferma anche nelle parole del suo procuratore Federico Pastorello che ha così commentato la vicenda del suo assistito: “Come esperto in materia, posso dire che Lichtsteiner aveva espresso il desiderio di cambiare squadra, dopo tanti anni alla Juventus, anche in seguito all’arrivo di Dani Alves”. Parole sicuramente forti quelle del suo procuratore che non lasciano spazio ad alcuna interpretazione e sottolineando come l’arrivo di Cuadrado fosse messo in conto molto prima del suo ritorno all’ultimo giorno di mercato.
Il procuratore dello svizzero ha poi spiegato la situazione di quest’estate: “Mi risultano trattative con squadre straniere e una italiana, proprio l’Inter. Alla fine però non si è concretizzato nulla. La Juventus era forse più incline a venderlo all’estero, così cime è accaduto con Brozovic, che l’Inter avrebbe forse voluto vendere ad un club straniero”.
Infine, ha così concluso: “Sull’umore di Lichtsteiner posso dire che lo conosco e questa situazione gli andrà un po’ stretta. È un professionista serio e corretto e dunque accetterà ogni decisione del mister Massimiliano Allegri”.
Sul caso Stephan Lichtsteiner una cosa comunque è certa, a gennaio o direttamente a fine stagione, le strade tra lo svizzero e la Juventus si separeranno.
 

 

Leggi anche:  Coppa Italia, sorteggi ottavi: Juve-Genoa, Milan-Torino

 

 

  •   
  •  
  •  
  •