Milan – Thiago Silva si allontana in direzione Chelsea. Manifestazioni d’affetto per Montolivo

Pubblicato il autore: Pietro D'Alessandro Segui

thiago-silva-psg Foto da www.101greatgoals.com

E’ destinata a svanire la speranza che Thiago Silva, in rottura con il Paris Saint Germain e con nessuna intenzione di rinnovare il contratto con i francesi, possa ritornare al Milan che tanto lo ha rimpianto.
La ghiotta occasione di ingaggiare un giocatore della classe del difensore brasiliano ha immediatamente messo sulle sue piste le maggiori squadre europee. Ma le parole di Paulo Tonetto, agente di Thiago Silva, hanno dato un indirizzo a quelle che sembrano le scelte che l’ormai prossimo ex PSG si appresta a fare. Queste le parole di Paulo Tonetto riportate sul sito ”GazzaNet by La Gazzetta dello Sport”: “Il Chelsea è un grande club e la Premier League è il miglior campionato del mondo. Al momento noi non stiamo trattando per un nuovo contratto con il Paris Saint-Germain, vedremo quello che accadrà prima di dicembre. L’accordo di Thiago Silva scade nel 2017, nel calcio tutto è possibile”.
Sicuramente non sono parole che lasciano intendere una scelta definitiva, ma è noto che il Chelsea di Antonio Conte sia alla ricerca di un difensore di sicuro affidamento e l’assalto recente ad Alessio Romagnoli ne è la prova.

Leggi anche:  Europa League - Milan, Castillejo: "Vogliamo battere il Lille"

Milan: Thiago Silva in maglia rossonera

Thiago Silva arrivò al Milan nel 2008 dal Fluminense, squadra dalla quale la società rossonera lo prelevò per 10 milioni di euro. Ma il tesseramento e l’esordio in Serie A avvennero solo il 22 agosto dell’anno successivo, in quanto nella rosa non erano disponibili posti per extracomunitari.
In maglia rossonera Thiago Silva ha disputato 93 partite segnando 5 gol e ha vinto uno scudetto nella stagione 2010/11, l’ultimo vinto dal Milan con Max Allegri allenatore prima dello strapotere della Juventus.
A luglio 2012 il Paris Saint Germain lo strappò al Milan, tra il malcontento dei tifosi, per la cifra di 42 milioni di euro più bonus.

Milan: l’infortunio di Montolivo

Ancora una volta costa cara a Riccardo Montolivo la partecipazione alle partite della Nazionale. A distanza di poco più di due anni da quel nefasto 31 maggio 2014, che gli costò la partecipazione al Mondiale in Brasile dello stesso anno a seguito della scellerata entrata di Alex Pearce che gli causò la frattura della tibia sinistra durante l’amichevole con l’Irlanda, un altro incidente capitato ieri a Torino lo terrà lontano dai campi di gioco per diversi mesi. Il comunicato ufficiale dell’AC Milan non lascia dubbi: “AC Milan comunica che, nel corso della partita della Nazionale Italiana di ieri sera, Riccardo Montolivo ha riportato la lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Il tipo di infortunio necessita un intervento chirurgico”.
Nel sito ufficiale del Milan compare anche un messaggio d’affetto di tutta la società verso il capitano: “Tutto il Milan è molto provato da quanto accaduto al suo Capitano. La diagnosi odierna ha riportato le lancette rossonere del tempo indietro di oltre due anni, quando il presidente Berlusconi e Adriano Galliani assistevano in tv alla rottura della tibia di Riccardo a Londra contro l’Eire in preparazione ai Mondiali. Un momento molto duro. Eppure due anni dopo quel giorno, Monto ha saputo essere uno dei migliori in campo nella finale di Coppa Italia, persa ma molto ben giocata dal Milan. Conosciamo la scorza e la tempra del Capitano e sappiamo bene quanto sia pronto a reagire, ad affrontare, a recuperare. Riccardo, figlio, marito e papà esemplare, in questo momento sta facendo il pieno di affetto e di vicinanza da parte della propria famiglia. Ma anche il versante rossonero dei suoi affetti non vuole essere da meno. Ancora e sempre forza Riccardo! Davvero. Forza!”

  •   
  •  
  •  
  •