Shaqiri Roma, il fratello procuratore apre: “Xherdan in giallorosso? Mai dire mai”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

shaqiri romaShaqiri Roma, a gennaio si può: il fratello procuratore apre al club giallorosso

Xherdan Shaqiri si riavvicina all’Italia: dopo la deludente avventura all’Inter, dal gennaio al maggio 2015, lo svizzero di origini albanesi, oggi in forza agli inglesi dello Stoke City, è pronto a vestire la maglia della Roma, già nella prossima sessione di mercato. L’attaccante classe ’91 è l’obiettivo numero uno per rinforzare l’attacco del club capitolino vista l’assenza, nel mese di gennaio, di Mohamed Salah pronto a disputare la Coppa d’Africa con il suo Egitto. Giovane, ambizioso e con tanta voglia di dimostrare di essere un giocatore da Serie A: queste potrebbero essere le qualità giuste per convincere il nuovo direttore sportivo Massara e soprattutto il mister Luciano Spalletti a portarlo a Trigoria. Il calciatore è rimasto colpito dall’idea Roma, come spiegato in una breve dichiarazione dal fratello procuratore Erdin a Il Corriere dello Sport: “Non posso dire molto, Xherdan ora è concentrato sullo Stoke City, gennaio è lontano e c’è tempo per capire bene tutte le opzioni. La Roma? Mai dire mai“. Un’apertura vera e propria di Shaqiri, dunque. Già nei prossimi giorni si potrà capire se l’interesse della Roma è reale o sono soltanto dei rumors. Quel che è certo è che la Roma farà un colpo in quel settore del campo, per sopperire alla momentanea assenza di Salah e per le scarse prestazioni, fin qui, di Juan Manuel Iturbe.

Leggi anche:  Probabili formazioni Serie A - 10° Giornata

Roma, ecco chi è Shaqiri: la scheda

Xherdan Shaqiri è un esterno d’attacco mancino rapido di gambe e molto tecnico. E’ alto appena 1 metro e 69 (per questo è soprannominato il Nano Magico) ma ha una muscolatura molto importante (pesa 75 kg). Dal 2001 al 2009 fa tutta la trafila nelle giovanili del Basilea, club con il quale debutta da professionista nel 2009. Con il club svizzero rimane fino al 2012: 130 presenze e 23 gol in tutte le competizioni è il suo score in rossoblu. Nell’estate del 2012 passa al Bayern Monaco per 12 milioni di euro. In Baviera, nonostante sia chiuso spesso da Robben, mette insieme 82 presenze realizzando 17 gol, vincendo praticamente tutto sia in ambito nazionale che in quello internazionale. A gennaio del 2015 passa all’Inter in prestito con obbligo di riscatto a giugno per 15 milioni di euro: in nerazzurro gioca 15 partite e segna 2 gol (uno in A e uno in Coppa Italia). Mancini però lo boccia e Shaqiri viene ceduto nella sessione del mercato estivo allo Stoke City per 16,9 milioni di euro. Nella prima stagione in Premier in 27 presenze realizza 3 gol. Con la Nazionale Svizzera vanta già 59 presenze e ben 18 gol.

  •   
  •  
  •  
  •