Allenatore Inter, è il weekend decisivo: arriva Suning, partono i colloqui

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Allenatore Inter, nei prossimi due giorni saranno sciolti i dubbi e verrà deciso il successore di De Boer sulla panchina nerazzurra

Allenatore Inter, weekend decisivo

Allenatore Inter, weekend decisivo

Tra oggi e domenica sarà deciso il prossimo allenatore Inter. E’ in arrivo una delegazione di Suning (composta da Ren Jun e Steven Zhang, figlio del patron di Suning) per sciogliere tutti i dubbi e scegliere in maniera definitiva il successore di Frank De Boer sulla panchina nerazzurra. Il direttore sportivo Piero Ausilio continua a spingere per Stefano Pioli, l’uomo ideale, secondo lui, per risollevare le sorti di un Inter che al momento cade a pezzi: serve un allenatore italiano, il succo delle dichiarazioni del d.s. I cinesi, invece, spingono per un profilo internazionale: Marcelino, ex allenatore del Villareal, sarebbe il prescelto. Sempre Ausilio, ieri, ha spiegato che Simeone dal 2017 resta, per il momento soltanto un sogno e che quindi l’idea è quella di ingaggiare un allenatore con il quale stilare un progetto, almeno fino al 2018. Restano ancora validi, comunque, i nomi di Hiddink, Mandorlini e Guidolin: loro sì che accetterebbero la panchina per il breve periodo.

Leggi anche:  Lazio De Paul, nuovo nome per la trequarti biancoceleste: piace il 10 dell'Udinese

Allenatore Inter, i nomi italiani

Stefano Vecchi, allenatore ad interim dell’Inter e ieri in panchina nella sconfitta contro il Southampton, è un profilo che, sempre a detta del direttore sportivo Ausilio, si sta valutando. Sarebbe lui il profilo giusto per traghettare l’Inter fino a fine stagione: conosce bene l’ambiente e soprattutto i calciatori. In realtà resta in testa alla lista dei candidati Stefano Pioli, già avvistato a Milano tre giorni fa. Sullo sfondo anche Francesco Guidolin e Andrea Mandorlini che accetterebbero, come scritto sopra, la panchina nerazzurra anche per soli sei mesi. Ieri, inoltre, tra i tifosi nerazzurri si è diffusa una clamorosa suggestione: affidare la panchina a Walter Zenga, grande tifoso interista e rimasto senza squadra dopo l’esonero dal Wolverhampton. Difficile che Suning ed Ausilio scelgano l’Uomo Ragno.

Allenatore Inter, i nomi internazionali

Nella lista degli allenatori internazionali in testa c’è sicuramente Marcelino. Suning ha deciso di contattarlo personalmente ed il tecnico spagnolo avrebbe già dato l’ok per un suo approdo a Milano. Il profilo è senza dubbio intrigante ma anche lui, come De Boer ad agosto, avrebbe bisogno di tempo per spiegare le proprie idee ai calciatori e soprattutto ambientarsi in un campionato completamente diverso dalla Liga spagnola. Il traghettatore straniero, invece, porta il nome di Guus Hiddink: l’olandese è un maestro nel calarsi alla perfezione in situazioni difficili e soprattutto non ha mai avuto l’esigenza di legarsi ad un club per più di un anno, salvo qualche rara eccezione. Le due avventure al Chelsea, nel 2009 e lo scorso anno da subentrante, dimostrano che ha l’esperienza giusta e sa toccare i tasti giusti nella psiche dei calciatori. Intanto domenica, nella delicatissima sfida contro il Crotone a San Siro (ore 18) ci sarà ancora una volta, a meno di clamorose svolte nelle prossime ventiquattro ore, Stefano Vecchi che sotto sotto prova a giocarsi le sue carte per rimanere alla guida dei nerazzurri. L’impressione è che tra domenica sera e lunedì sapremo chi sarà il nuovo allenatore Inter: ai tifosi nerazzurri non rimane che aspettare ancora qualche ora.

Leggi anche:  Khedira entra nel mirino del Milan: la Juve aspetta

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: