Calciomercato Milan: senza cinesi via Bacca e De Sciglio per l’assalto a Musacchio?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
calciomercato milan

Calciomercato Milan, a gennaio via Bacca e De Sciglio?

Calciomercato Milan, closing o non closing? Questo il dilemma in casa rossonera, le parole di Silvio Berlusconi(“Il Milan è già venduto“), hanno fatto un po’ di chiarezza sul futuro milanista. Resta da capire se a gennaio si potrà già contare sui soldi dei nuovi proprietari, o si dovrà fare di necessità virtù per rinforzare la rosa di Montella. E’ proprio questo piano B che sta prendendo forma a casa Milan, cioè vendere per comprare, gli indiziati a lasciare Milanello sono Carlos Bacca e Keisuke Honda. Il colombiano è quello che ha più mercato, su di lui c’è forte l’interesse di Siviglia e del Paris Saint Germain, oltre al solito West Ham. Bacca non sembra più essere tanto al centro del progetto tecnico di Montella, visto l’esplosione di Lapadula e l’adattabilità di Niang al ruolo di centravanti, già sperimentata nel derby. Resta da capire la volontà di Bacca, se l’attaccante colombiano dovesse fare panchina nei prossimi incontri in favore di Lapadula, potrebbe seriamente pensare di lasciare il Milan. Altro giocatore in uscita da Milanello è il giapponese Honda, una solo presenza da titolare in questa stagione e qualche apparizione sporadica. Honda andrò in scadenza di contratto a giugno 2017, quindi da gennaio è libero di accordarsi con qualsiasi società per il prossimo anno. Il Milan preferirebbe liberarsi dell’ex CSKA Mosca già a gennaio, alleggerendosi anche del suo pesante contratto da oltre 3 milioni di euro netti l’anno. Altra pedina in uscita del calciomercato Milan potrebbe essere Mattia De Sciglio, sul quale c’è sempre il forte interesse della Juventus del suo mentore Massimiliano Allegri.

Leggi anche:  Asta di Riparazione Fantacalcio 2023, i giocatori da acquistare: ecco i consigli, top e sorprese!

Calciomercato Milan, con i soldi delle cessioni assalto a Rudy e Musacchio

Se il calciomercato Milan dovesse riuscire in queste cessioni si troverebbe un discreto gruzzolo a propria disposizione per regalare qualche rinforzo di qualità a Montella. Il primo obiettivo per gennaio resta Mateo Musacchio, difensore argentino del Villarreal, già lungamente inseguito dai rossoneri in estate. Musacchio era il preferito di Montella, ma la mancanza di liquidità del Milan ha stroncato sul nascere la trattativa con gli spagnoli. Nonostante il buon rendimento di Paletta e la crescita di Gomez è chiaro che per puntare in alto al Milan serve una degna spalla di Romagnoli in difesa, Musacchio sarebbe perfetto per fare coppia con l’ex romanista. Altro ruolo scoperto della rosa di Montella è quello del regista, il solo Locatelli non può bastare, serve un rinforzo a gennaio. In stand by le trattative per Fabregas e Badelj, il nome nuovo accostato al Milan è quello di Sebastian Rudy dell’Hoffenheim. Il tedesco è in scadenza di contratto e non sembra intenzionato a rinnovare con il suo attuale club, Mirabelli ha già visionato Rudy, rimanendone favorevolmente impressionato. Rudy potrebbe arrivare al Milan già a gennaio, i rossoneri potrebbero pagare un piccolo indennizzo all’Hoffenheim, altrimenti i tedeschi lo perderebbero a zero il prossimo giugno.
Mirabelli-Fassone o Galliani-Maiorino? Nelle prossime settimane resta da capire chi farà il calciomercato Milan di gennaio, i tifosi sperano che i rossoneri escano presto dalla trappola delle scatole cinesi.

  •   
  •  
  •  
  •