De Rossi Roma si continua insieme! Pronto il rinnovo. E per gennaio i giallorossi puntano due centrocampisti

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
roma de rossi

De Rossi Roma, il centrocampista rimarrà il giallorosso

 

Scacciate via tutte le voci delle scorse settimane. De Rossi Roma è un matrimonio che continuerà nonostante gli anni trascorsi insieme e la voglia/curiosità di viaggiare verso altri lidi dorati ( Usa….). Era stato lo stesso centrocampista della Roma nelle settimane scorse a spazzare via ogni possibile idea di legarsi in Italia a squadra diversa dalla Roma. In scadenza di contratto De Rossi aveva stuzzicato la fantasia prima della Juventus e poi del Milan dell’amico Vincenzo Montella. Ma “Capitan Futuro” non ha avuto dubbi confermando la propria assoluta volontà a restare in giallorossa qualora la società lo desiderasse. E sembra proprio che la Roma abbia deciso di tenere ancora con se il centrocampista delle tante battaglie in maglia giallorossa. De Rossi Roma, pronto il rinnovo –  Appurata la reciproca volontà di andare avanti insieme De Rossi Roma si troveranno molto probabilmente ad inizio 2017 a mettere nero su bianco il rinnovo del contratto. Da decidere rimane la durata dell’estensione con il probabile prolungamento fino al 2019 del contratto.
Con la permanenza di De Rossi il centrocampo della Roma si assicura esperienza e carisma ma Spalletti ha necessità anche di uomini da poter inserire nelle rotazioni che al momento, con Nainggolan utilizzato da trequartista, vedono girare i soli De Rossi, Strootman e Paredes. Sul taccuino dei dirigenti giallorossi per gennaio ci sono due nomi già conosciuti dal pubblico italiano. Il primo è il venezuelano del Genoa Tomas Rincon ed il secondo è lo spagnolo ex Sampdoria Pedro Obiang, attualmente in forza al West Ham. L’attenzione della Roma nei loro confronti è alta da molto tempo e nelle prossime settimane potrebbe muoversi concretamente qualcosa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  News mercato Lazio, Fiorentina Caicedo si può fare: bastano 5 milioni per portarlo via da Roma