Donnarumma mai alla Juve!

Pubblicato il autore: Daniela Segui

Milan-JuventusDonnarumma non passerà mai alla Juve, parola di Antonio, il fratello del portiere attuale stella del Milan; dunque, per chi avesse ancora dei dubbi, c’è ben poco da restare incerti. Ricordiamo che il ragazzo è entrato prelevato dalla “Primavera”, apprezzato per le sue doti e da allora non è mai andato via, ne ha mai mostrato segni di incertezza in merito. Voleva imparare, apprendere il più possibile, fare esperienza sul campo di Serie A e, fino questo momento, ha dimostrato di sapersela cavare alla grande! Il suo talento negli ultimi anni è aumentato notevolmente così come le offerte su di lui: ultimamente la “proposta” di passare alla Juve, di prendere il posto del mitico Buffon, sempre un grande atleta ma sicuramente molto più in la con l’età, e di abbandonare la formazione che in un certo senso l’ha adottato e cresciuto. Dunque la risposta questa volta viene proprio dal suo stesso sangue:”No, Gianluigi il Milan non lo lascia!”. Come dichiarato proprio dal consanguineo a un’ intervista apparsa sul corriere dello sport:”Non lascerà il Milan per nessun motivo.Ci sentiamo tutti i giorni, la sera giochiamo online ai videogame. Lui prende il Milan, io Atletico Madrid o Barcellona. E come rosica ogni volta che segno… Di calcio parliamo poco, ma dopo le partite ci chiamiamo sempre. Dopo l’Inter era nervoso, ho cercato di tranquillizzarlo. Quando eravamo piccoli guardavamo insieme su YouTube parate e allenamenti dei portieri più forti. Io gli facevo vedere i video di Oliver Kahn, il tedesco, il migliore per carisma e personalità”- e ancora- “Oggi il numero 1 è Buffon, il simbolo della scuola di portieri italiani. Dopo Gigi in Nazionale c’è lui. Ma conoscendo Gigio, non lascerebbe il Milan per nulla al mondo. E’ veramente felice in rossonero, ed è milanista da sempre. Avere la sua personalità a 17 anni è qualcosa di incredibile, gli scivola tutto addosso. Ne nascono pochi come Gigio, è un fenomeno. Io ho vestito quella maglia a 15 anni, è stato qualcosa di speciale. Per me, tifoso milanista, era veramente il massimo. Chiaramente non è stato facile lasciare casa così presto e la famiglia alla quale sono molto legato, ma bisogna fare dei sacrifici. Quest’estate ho scelto la Grecia perché cercavo una squadra per giocare, ma sarebbe bello ritrovarci insieme”.  Una promessa nemmeno troppo velata, una dichiarazione per dirla così “di profondo affetto” davvero rara in calciatori così giovani. In tanti avrebbero pensato di abbandonare i compagni per un guadagno più alto o per l’aspettativa di una carriera migliore: il ragazzo, ricordiamo appena maggiorenne, continua a restare al suo Milan nonostante le avversità che nello scorso campionato hanno colpito la squadra. Adesso a quanto pare, le cose per la società sportiva Calcio Milan, sembrano andare sensibilmente meglio: colpa di un Berlusconi che ormai ha quasi definitivamente abbandonato le scene, dei nuovi proprietari cinesi, o di un maggiore spirito competitivo? Nessuno è in grado di dare una risposta certa, sicuramente se la formazione continua a incassare risultati, quantomeno migliori del passato, non può fare che piacere a tutti, soprattutto ai tifosi!

Leggi anche:  Probabili formazioni Milan Venezia: occasione dal 1' per Gabbia?
  •   
  •  
  •  
  •