Dybala ossessione di Perez: la Juventus offre il rinnovo

Pubblicato il autore: Fabrizio Miligi Segui

Dybala al Real Madrid? La Juve prepara il rinnovo
La Juventus si prepara a resistere all’assedio del Real Madrid: Perez vuole Dybala a tutti i costi, i bianconeri offrono un cospicuo rinnovo di contratto alla Joya. Chi la spunterà?

Dybala nel mirino di Florentino Perez, la bomba arriva direttamente dalla Spagna: secondo El Mundo Deportivo il presidente dei blancos è disposto a fare follie per la Joya della Juventus. Unico vero vincolo per il Real Madrid è il blocco di mercato fino al 2018, dopodichè le merengues saranno libere di operare sul mercato come tutti ben sappiamo: a suon di milioni. La Juventus si prepara dunque a resistere all’ennesimo assalto dei top club europei, che dispongono di risorse pressochè illimitate.

Conosciamo tutti Florentino Perez: quando il presidente si mette in testa di prendere un giocatore, lo fa. Fu così con Figo nel 2000, Zinedine Zidane a 150 miliardi di lire, Beckham e Ronaldo, Kakà e Cristiano Ronaldo, per finire con Bale. Dybala è visto dal presidentissimo del Real come il nuovo Messi, un fenomeno da affiancare a Ronaldo e Bale nel tridente d’attacco che in modo già fin troppo ottimistico a Madrid chiamano RDB. Le sirene del Real Madrid sono difficili da ignorare, per qualsiasi giocatore. C’è da dire che Dybala rappresenta per le merengues un obiettivo non immediato: il blocco di mercato imposto dalla FIFA fino al 2018 costringerà il Real ad adottare soluzioni sulla falsariga di quelle prese dal Barcellona per prendere Arda Turan (acquisto e tesseramento differiti nel tempo).

Leggi anche:  Inter-Real Madrid streaming live e diretta tv Sky o Mediaset? Dove vedere il match di Champions League

Ma l’interesse del Real Madrid per Dybala è una minaccia credibile, come detto prima. Lo stesso presidente bianconero Andrea Agnelli ha dichiarato di recente che la Juventus non è ancora in grado di competere economicamente (numeri alla mano, un’ovvietà) con i maggiori 5 club europei: Real Madrid, Barcellona, Bayern Monaco, Manchester City, Manchester United. Guardando i bilanci ed i fatturati di queste squadre, la differenza è enorme, difficile da azzerare. La Juve sta provando a colmare questo gap in tutti i modi: la società è solida e si sta ramificando bene in tanti mercati differenti da quello Italiano, mentre i risultati sportivi sempre al vertice garantiscono entrate consistenti.
Bisogna però fare quel famoso “salto”, e tutti sanno di cosa si tratta: vincere la Champions League. Gira tutto intorno alla coppa dalle grandi orecchie, parteciparvi e giocare bene non basta. Vincerla vorrebbe dire incamerare risorse economiche da capogiro, oltre che acquisire forza in sede di mercato: tenere i migliori e prenderne di altri è più facile. Colmare il gap con le più ricche significherebbe per la Juventus acquisire la capacità di chiudere la porta ai milioni a pioggia offerti dai soliti noti: Pogba sarebbe rimasto a Torino, solo che lo United offriva ingaggio raddoppiato, e 105 milioni di buoni motivi.

Leggi anche:  Champions League, Juventus qualificata agli ottavi se... Ecco le combinazioni possibili

Viste le valutazioni folli ormai in circolazione di giocatori anche non irresistibili, Dybala (attualmente fermo ai box per infortunio) vale non meno di 80 milioni, forse anche 90. La stessa cifra spesa per arrivare ad Higuain. Il Real Madrid non avrebbe problemi a sborsarli, la Juventus potrebbe farci un’intera sessione di mercato. Il nodo è qui: resistere ad una maxi-offerta sarebbe un segnale di sfida ai paperoni del calcio. Dybala vorrebbe rimanere, Marotta è pronto ad offrirgli 5 milioni l’anno fino al 2021. Blindare la Joya è una priorità assoluta per garantirsi la base di top players necessari ad ambire all’egemonia continentale: piuttosto se fossi nei panni dei dirigenti bianconeri mi preoccuperei di sfoltire la mediana e prendere un difensore centrale.

Per dirla in termini bellici, resistere, resistere, resistere. E alla fine, conquistare.

  •   
  •  
  •  
  •