Inter Pioli, ecco come potrebbero giocare i nerazzurri. A gennaio arriva Felipe Anderson?

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Allenatore Inter, Pioli chiede Anderson per gennaio?

felipe-anderson-inter-pioli

Con l’arrivo dell’ufficialità dell’esonero di De Boer, la squadra nerazzurra è stata affidata a Vecchi. Ma è solo questione di pochi giorni. Il testa a testa tra Stefano Pioli e Marcelino (ex tecnico del Villareal) vedrebbe il parmigiano favorito per essere il prossimo allenatore nerazzurro. Ma come giocherà l’Inter di Pioli? Con ogni probabilità, verrà adottato lo stesso modulo che il tecnico era solito utilizzare alla Lazio, il 4-3-3. Per di più, l’ex allenatore dei biancocelesti ritroverà all’Inter un suo ex pallino, Antonio Candreva. Tuttavia, i due non si sono lasciati in buoni rapporti e dovranno sanare le vecchie ruggini legate a quando Pioli tolse la fascia di capitano a Candreva in favore di Biglia. Intanto, nel colloquio con i dirigenti dell’Inter Pioli avrebbe avanzato la prima richiesta di mercato per gennaio. L’allenatore in pectore dei nerazzurri vorrebbe portare a Milano Felipe Anderson, che ha vissuto il suo periodo migliore sotto la sua guida tecnica.

Leggi anche:  Serie D, Maicon (ex Inter) torna a giocare nei dilettanti?

Modulo e giocatori: la nuova Inter targata Pioli

inter-pioli

Come anticipato, in seguito all’esonero di De Boer, la nuova Inter di Pioli (se dovesse prevalere su Marcelino) dovrebbe scendere in campo col 4-3-3. Non dovrebbero esserci cambi significativi nel reparto difensivo. Murillo e Miranda saranno confermati, infatti, al centro della difesa. Sugli esterni, il tecnico di Parma potrebbe decidere di puntare su Ansaldi e Nagatomo. Il nodo principale è quello legato al regista davanti alla difesa. A tal proposito, Pioli dovrà scegliere, con ogni probabilità, uno tra Banega e Joao Mario.  Da escludere, invece, un utilizzo di Kondogbia in questo ruolo, dal momento che il francese ha dimostrato – in più occasioni – di non avere le capacità di ricoprirlo. In attacco, infine, oltre all’intoccabile capitano, Mauro Icardi, l’Inter di Pioli potrebbe giocare con Candreva e Perisic sugli esterni…in attesa di Felipe Anderson. Stefano Pioli, nella sua carriera, ha sempre dimostrato di puntare maggiormente sull’organizzazione di gioco che sui singoli. Il principale dogma calcistico del prossimo allenatore nerazzurro è l’equilibrio, al quale De Boer, dal canto suo, non sembrava dare molta importanza.

  •   
  •  
  •  
  •