Juventus-Balotelli, spunta un clamoroso retroscena: “Dovevo andare alla Juve”

Pubblicato il autore: elia guerra

 

Juventus-Balotelli

E’ un Mario Balotelli completamente rinato quello con addosso la maglia rossonera, non del Milan però – dove nell’ultimo periodo era sprofondato negli abissi dell’inferno assieme al Diavolo – bensì con quella del Nizza, squadra con cui si trova in testa nella Ligue 1, davanti a PSG e Monaco di 3 lunghezze.

Lecito, dunque, sognare in grande visti i risultati e promettere: “Se vinco il titolo prendo un elicottero e volo sopra Nizza”. Sì, è questa la promessa fatta dall’attaccante azzurro, tornato davvero Super(Mario) con 7 reti in 9 presenze. Numeri, però, che non hanno convinto del tutto il neo ct della nazionale italiana Giampiero Ventura che ha deciso di non convocarlo per gli impegni di questi giorni. A breve andrà in scena nella magnifica cornice del San Siro, stadio che Balo conosce benissimo e nel quale ha regalato molte magia sia con la maglia rossonera sia con quella nerazzurra, l’amichevole di lusso tra i nostri azzurri e i rivali di sempre della Germania. Mario non sarà in campo ma sugli spalti ad assistere al match; e a riguardo ha detto: “Sono sempre stato un tifoso dell’Italia. Se Ventura mi chiamerà dovrò giocare come Mario sa giocare”.

JUVENTUS-BALOTELLI: Super Mario poi, ai microfoni di Premium Sport, ha svelato un clamoroso retroscena di mercato proprio su se stesso; queste le sue parole: “Prima del passaggio al Milan dovevo andare alla Juve ma poi ci furono alcuni problemi e non si realizzò il trasferimento”. Balo ha poi chiosato il suo ultimo periodo con il Diavolo, periodo sicuramente negativo: “Ha ragione Mihajlovic, l’ultimo anno non sono esploso solo per problemi fisici”. Infine l’ultimo pensiero alla tanta amata Italia, dove magari un giorno ritornerà: “Amo Napoli e i napoletani, lì vive mia figlia ma per il momento tornare in Italia non nrientra nei miei piani. Penso solo al Nizza e alla Francia”.

Insomma, Nizza ormai gli ha rapito il cuore e lui non vedo l’ora di poterla ammirare dall’alto con l’elicottero; perché Mario ricorda: le promesse vanno mantenute!

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Kaio Jorge potrebbe rinascere grazie a Ronaldo