Juventus Kean, dopo il “record” Marotta blinda il gioiellino. Ma Raiola…

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado
Juventus Kean, dopo il record occhio al mercato

Juventus Kean, dopo il record occhio al mercato

 

Il tanto atteso debutto nel campionato di serie A del primo giocatore nato nel 2000 è arrivato ieri sera allo Stadium. Juventus Kean, il record –  A raggiungere questo primato è stato l’attaccante Moise Kean che a 16 anni, 8 mesi e 19 giorni è il primo giocatore nato nel nuovo millennio a mettere piede in un campo di calcio per disputare una gara di Serie A. Nato da genitori ivoriani il giovane bianconero è un “predestinato”. Da diversi anni il suo nome, infatti, è finito sul taccuino dei più importanti club d’Europa che hanno già provato a fare di tutto per strapparlo alla Juventus. Senza successo fino ad ora nonostante la scorsa estate Mino Raiola, che dovrebbe curare gli interessi del giovane ( anche se la Juventus ha confermato di non sapere chi sia ufficialmente l’agente del giocatore), abbia “bloccato” la firma sul contratto preparato dalla Juventus. E proprio sulle insidie di mercato ieri l’Amministratore Delegato della Juventus Beppe Marotta ha provato a porre la società bianconera in una posizione di forza rispetto a possibili scenari “negativi”, tirando in causa proprio Raiola.

Leggi anche:  Inter, nel 2023/24 sarà rivoluzione: ecco la possibile nuova rosa nerazzurra

Le dichiarazioni di Marotta a Mediaset Premium

“Spero che Raiola non lo porti via, esiste sempre la correttezza frutto di trasparenza che esiste con Raiola. Ufficialmente non sappiamo chi è l’agente, penso che abbia tanti anni davanti, giocare nella Juve dovrebbe essere per lui motivo di orgoglio. Sta nel posto migliore. Se poi il discorso è economico allora è diverso. Il suo agente dovrebbe farlo ragionare, il dio denaro non deve essere fondamentale”.

  •   
  •  
  •  
  •