Mercato Chelsea, Conte vuole i top player della Serie A

Pubblicato il autore: Fabrizio Miligi Segui

Mercato Chelsea, Conte punta la Serie A
Il Chelsea di Antonio Conte vola, ma il tecnico pugliese non si accontenta: a gennaio pronti nuovi colpi di mercato per il decollo definitivo. Conte vuole vincere la Champion’s League, serve la panchina lunga.

Conte a valanga, in campo e fuori. Il suo Chelsea sta scalando la classifica in Premier League a passo spedito: ora i blues sono secondi ad un solo punto dal Liverpool di Klopp. Cinque partite dopo il 3-0 subito dall’Arsenal, i numeri parlano chiaro: 16 gol fatti, zero subiti. Compreso il 4-0 rifilato a Mourinho. Dopo le clamorose voci di esonero, Conte ha stretto intorno a sé la squadra e sta ottenendo dai suoi giocatori il massimo in ogni reparto. Il risultato è una copia in versione lusso della Juventus del triennio 2011-2014. Una squadra famelica e dinamica, impenetrabile, mai doma.

Nonostante l’impennata nella qualità e quantità di gioco, Antonio Conte non dimentica però il suo cruccio principale: prepararsi per la Champion’s League. Approfittando dell’assenza dalle coppe della sua squadra, il tecnico leccese vorrebbe inserire già da gennaio nuovi elemeni in rosa per rodare ulteriormente l’impianto di gioco. Ripartire dal 2017-2018 con una squadra affiatata e la qualificazione in Champion’s per tentarne l’assalto decisivo è sicuramente la priorità di mister Conte.

Leggi anche:  Inter, Eriksen addio a gennaio: sul danese arriva l'Arsenal

Secondo i maggiori quotidiani inglesi, Roman Abramovich sembra disposto ad aprire il portafogli per accontentare il suo allenatore: pronta una campagna acquisti invernale che somiglia ad una sessione estiva; e nel mirino del Chelsea ci sono praticamente solo giocatori militanti in Serie A, specialmente nell’Inter e nella Roma. Sono trapelate infatti molte indiscrezioni circa il forte interesse dei blues per Marcelo Brozovic, ai margini della rosa interista da mesi. C’è però da valutare il nuovo corso nerazzurro con Stefano Pioli: l’ex tecnico della Lazio potrebbe decidere di tenersi stretto Brozovic per rinunciare piuttosto a Geoffrey Kondogbia. Il francese, mai ambientatosi a Milano ed ormai un estraneo nello spogliatoio, potrebbe essere desideroso di riscatto oltremanica. Conte però preferirebbe un giocatore con più tasso tecnico del transalpino, un profilo come Nainggolan sarebbe perfetto per l’ex c.t. della Nazionale. Proprio il romanista era stato al centro di una accesa querelle di mercato nella scorsa estate, quando il belga rivelò apertamente di essere stato contattato da Conte per approdare al Chelsea. La Roma si oppose fermamente ritenendo il centrocampista come perno centrale del progetto giallorosso, il dubbio però rimane: Nainggolan è stato tentato dalle sirene inglesi o no?

Leggi anche:  Eriksen-Inter: ecco quanto hanno sborsato i nerazzurri per acquistarlo

C’è chi si potrebbe interrogare sul perché di tanta urgenza di interventi a centrocampo, ritenuto a ragione il reparto più completo e forte del Chelsea. E’ vero che la difesa necessiterebbe di innesti, viste le opache prestazioni di John Terry e la momentanea esclusione di Ivanovic per motivi di modulo, ma è altrettanto vero che a fine anno partiranno Obi Mikel e Fabregas. Urgono rinforzi dalla cintola in giù e Conte sta seriamente pensando anche a Leonardo Bonucci. Il centrale juventino è indubbiamente al top della carriera, e rappresenterebbe un sicuro puntello per i prossimi 4-5 anni. Conte lo conosce più che bene, dai tempi di Bari, passando dal triennio bianconero fino alla Nazionale. La Juve però lo ritiene incedibile, valutandolo oltre 70 milioni di euro: guardando le valutazioni impazzite di tanti centrali meno validi di Bonucci, la dirigenza juventina ha indubbiamente ragione. Abramovich ha dalla sua risorse pressochè infinite, vedremo se Conte insisterà nella persuasione al suo pupillo o se i blues vireranno su altri lidi: Conte pensa a Rudiger come alternativa a Bonucci. Altri obiettivi del Chelsea per gennaio sono Steve N’Zonzi del Siviglia e Javier Pastore, ai margini del progetto al PSG di Unai Emery. Il primo ha smentito di essere interessato a lasciare l’Andalusia, mentre l’argentino ex Palermo potrebbe dimostrarsi più che interessato.

  •   
  •  
  •  
  •