Mercato Milan, Bacca ancora nel mirino del Paris Saint Germain. Il divorzio gioverebbe ad entrambi?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado
Mercato Milan, il colombiano Bacca continua a deludere

Mercato Milan, il colombiano Bacca continua a deludere

 

Continua l’astinenza dal gol dell’attaccante rossonero Carlos Bacca, ormai a secco da numerose partite, e le sue prestazioni sotto tono aumentano i dubbi sull’ “utilità” del giocatore per lo scacchiere tattico di Montella. Mercato Milan, questo Bacca serve alla squadra? – Anche ieri sera, nel derby contro l’Inter, il colombiano ha avuto la possibilità di giocare pochissimi palloni confermando l’etichetta di attaccante poco portato a sostenere il gioco della squadra. Montella, nel corso del secondo tempo, ha provato anche a spostarlo nella posizione di esterno offensivo sinistro con Niang al centro dell’attacco ma anche in questo caso senza grosse soddisfazioni. Con gennaio ormai alle porte il futuro del colombiano continuare a rimanere un mistero. Il Milan ha bisogno dei suoi gol e non può permettersi, in un momento decisivo della stagione, di attendere ancora a lungo la “resurrezione” calcistica di Bacca. Ecco perchè le prossime partite, da qui alla sosta, saranno decisive per il futuro del colombiano. Il giocatore, infatti, continua ad essere costantemente monitorato dal Paris Saint Germain ed in particolare dal tecnico Emery che vorrebbe fortemente allenare nuovamente l’attaccante colombiano.  Secondo quanto riportato da Le Parisien, Unay Emery  starebbe convincendo la dirigenza parigina a fare uno sforzo economico nel mercato di gennaio per strappare il colombiano al Milan. Il nome di Bacca era stato già accostato al Paris Saint Germain la scorsa estate ma alla fine il trasferimento rimase soltanto un’idea. Adesso il Psg potrebbe tornare nuovamente alla carica per il rossonero, valutato dalla dirigenza del Milan 30 milioni di euro. Il colombiano, da parte sua, non sarebbe del tutto scontento di poter riabbracciare il tecnico che lo ha allenato negli anni d’oro del Siviglia anche perchè a Parigi avrebbe l’opportunità di giocare la Champions League.

Leggi anche:  Milan, dubbi sulla mancata cessione a Investcorp: "Avremmo investito 200-300 mln sul mercato"

.

  •   
  •  
  •  
  •