Roma, Monchi ma non solo. Ecco tutti i candidati al ruolo di ds

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui
Roma, Monchi in pole per il dopo Massara. Chi sono gli altri candidati?

Roma, Monchi in pole per il dopo Massara. Chi sono gli altri candidati? 

Roma, Monchi in pole per il ruolo di direttore sportivo. Oltre a lui si fanno altri nomi: ecco chi sono
Il giorno in cui Walter Sabatini si è dimesso dal ruolo di direttore sportivo della Roma, gli è subentrato Frederic Massara, il suo vice fino al giorno prima. Si è capito fin da subito, però, che il nuovo direttore sportivo sarebbe stata una figura nominata ad interim per permettere di scegliere con calma una figura dal profilo internazionale e allo stesso tempo condurre un mercato di gennaio senza troppi affanni e senza stravolgimenti. Massara sta crescendo ed entro qualche anno diventerà uno dei direttori sportivi migliori d’Italia. La Roma però ha pronta, da tempo a dire il vero, una lista di profili per il ruolo di ds. Ramon Rodriguez Verdejo, in arte Monchi è il nome caldo per raccogliere l’ingombrante eredità lasciata da Walter Sabatini. L’attuale direttore sportivo del Siviglia è l’uomo giusto per James Pallotta: profilo internazionale, grandissima esperienza nonostante abbia ancora 48 anni e soprattutto abilissimo nel fare trading. Nelle casse del Siviglia, con le sue cessioni a prezzi folli, ha portato circa 300 milioni di euro. Monchi ieri è stato contattato da La Roma 24 e ha glissato sull’argomento. Non smentendo però i contatti con il club giallorosso (e soprattutto con Franco Baldini), che secondo Tuttomercatoweb sarebbero avvenuti anche nel corso di questa settimana a Londra. Ma come detto sopra, nella lista dei giallorossi non c’è solo lo spagnolo per il ruolo di direttore sportivo.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Roma, Monchi candidato numero uno al ruolo di DS. Ecco gli altri nomi

Ormai è chiaro che il presidente Pallotta ha deciso di puntare su Monchi per permettere alla sua Roma di fare il definitivo salto di qualità. Ma al vaglio ci sono anche altri nomi. Qualche mese fa si era sparsa la voce di un contatto con Ariedo Braida, attualmente direttore sportivo del Barcellona: l’ex Milan smentì immediatamente, ma la sua voglia di tornare in Italia al fianco di Umberto Gandini, potrebbe cambiare le carte in tavola. Marco Branca è più una suggestione che un reale obiettivo: l’ex direttore sportivo dell’Inter circola in orbita Roma da due anni ormai, ovvero dai primi scricchiolii con Sabatini. Al momento non sembra essere il profilo numero uno per la successione di Walter Sabatini e Frederic Massara. L’altro candidato è Andrea Berta, direttore tecnico dell’Atletico Madrid che insieme al direttore sportivo Camineiro ha fatto le fortune dei colchoneros: al bresciano affascinerebbe un ruolo in una big italiana dopo la grandissima esperienza in Spagna. In Italia piace sempre il direttore sportivo dell’Empoli Marcello Carli, grande amico di Luciano Spalletti, anche se al momento resta defilato rispetto agli altri candidati. Il nuovo direttore sportivo della Roma, quindi, arriverà con ogni probabilità dalla Spagna e sarà un profilo internazionale. Monchi, comunque, è il candidato numero uno e a sentire le sue dichiarazioni e le voci non smentite dei contatti con Baldini potrebbe essere più vicino alla Roma di quanto si possa immaginare.

  •   
  •  
  •  
  •