Calciomercato: offerta shock dalla Cina per Cristiano Ronaldo

Pubblicato il autore: ilaria nespoli Segui
Cristiano Ronaldo-Cina

Cristiano Ronaldo-Cina

Le sirene calcistiche provenienti dalla Cina cominciano a farsi sentire sempre più di frequente nei maggiori campionati europei, tanto che le mastodontiche offerte dei club cinesi quasi non fanno più notizia. Non è così per l’ultima in ordine cronologico: i 300 milioni di euro offerti da un club cinese al Real Madrid per Cristiano Ronaldo, neo vincitore del Pallone d’Oro.

CRISTIANO RONALDO-CINA: I DETTAGLI DELL’OFFERTA

Il nome del club cinese non è stato specificato, ma avrebbe garantito al Real Madrid una cifra vicina ai 300 milioni per il cartellino dell’ultimo Pallone d’oro, più 150 milioni all’anno garantiti al portoghese.

Quindi, dopo Hulk, Gerviho, Zè Edouardo, i nostrani Pellè, Gilardino e Diamanti, e gli ultimi arrivati Oscar e Tevez anche CR7 sarebbe ormai pronto a fare le valigie per la Cina e a sbarcare nel nuovo Eden dei calciatori? Neanche per sogno. A rivelare la notizia Jorge Mendes, agente di Ronaldo. “Cristiano è felice al Real Madrid ed è impossibile che vada in Cina – ha spiegato Mendes -. Il mercato cinese è un mercato nuovo, possono comprare tanti giocatori, ma ripeto è impossibile che Ronaldo vada lì, continuerà a giocare nel Real Madrid. I soldi non sono tutto nella vita”
“E’ normale che ci siano stati contatti – ha aggiunto Mendes in un’intervista rilasciata a Sky in cui si parlava delle cifre mostruose che i club della Chinese Super League sono disposti a spendere. – Cristiano è il miglior calciatore del mondo, e di tutti i tempi. Cento milioni all’anno? Di più…”.

Leggi anche:  Calciomercato Lazio, Musacchio verso Formello: ecco i dettagli del contratto

E’ da almeno un triennio che i club della Chinese Super League hanno iniziato ad investire ingenti risorse per migliorare il livello qualitativo del calcio made in China, tanto che l’AFC (la federazione calcistica asiatica) si è imposta come seconda forza in termini di investimenti fatti per l’acquisto di calciatori. Ma la vera ragione che si nasconde dietro questa improvvisa esplosione del movimento calcistico cinese risiede nello sforzo fatto dal governo di Pechino che, dopo la disastrosa e, tra l’altro unica, partecipazione dalla nazionale cinese ai campionati mondiali (nel 2002 in Korea, 3 sconfitte e 0 gol realizzati), ha iniziato ad incentivare la pratica calcistica nelle scuole e a finanziare scuole calcio: se da un lato nei primi mesi del 2015, il presidente cinese Xi Jinping, grande appassionato di calcio, ha annunciato un piano decennale per potenziare le strutture calcistiche, allo scopo di aumentare la popolarità di questo sport; dall’altro lato, il merito della grande crescita del calcistico cinese risiede soprattutto negli ingenti investimenti che diverse compagnie statali stanno destinando direttamente le società di calcio alla scopo di attrarre sempre più campioni e di trasformare il campionato cinese in una competizione di prima fascia.

Leggi anche:  Gomez-Siviglia, il saluto dell'Atalanta: "Sei anni emozionanti. Grazie Papu"

CAMPIONATO DI CALCIO CINESE: I NUOVI POSSIBILI ACQUISTI

Chi invece potrebbe lasciare Madrid è James Rodriguez (anche lui seguito da Mendes), poco considerato da Zidane: “Vediamo cosa succederà”. Sul fantasista colombiano avrebbe messo gli occhi anche la Juventus, anche se si parla del prossimo mercato estivo.
A finire nel mirino del mercato cinese anche un altro obiettivo del mercato della Juventus, Axel Witsel. Nel dettaglio, nel suo caso si parla di 72 milioni di euro più bonus per quattro anni, offerti dallo Shangai : una cifra allettante per il centrocampista dello Zenit, ma alta per i bianconeri che dovranno valutare bene se e come convincere il belga ad accettare il trasferimento alla Juventus.
A proposito dei bianconeri, dopo il no di Ronaldo, Carlos Tevez resterà (per ora) il giocatore più pagato della storia con i 38 milioni di stipendio dallo Shanghai Shenua, sempre più asso pigliatutto. Sull’attaccamento ai colori del Boca Juniors, squadra del cuore per la quale l’argentino aveva deciso di lasciare la Juve due stagioni fa, alla fine hanno prevalso i ponti d’oro e l’offerta faraonica in arrivo dalla Cina pari a ben 100mila euro al giorno.

Leggi anche:  Mercato Milan, i rossoneri cercano il vice Hernandez

L’operazione Cristiano Ronaldo, si sarebbe inserita in questo nuovo trend volto a dare sempre maggiore lustro ad un campionato, quello cinese, che fino a qualche anno fa era considerato ad appannaggio di calciatori a fine carriera alla ricerca di un contratto milionario. Ma, ogni tanto, la fame di vittorie e trofei, supera gli zeri di un contratto ultra milionario.

  •   
  •  
  •  
  •