Galliani sul mercato: “Nessun grande colpo”

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

galliani torinoUn sogno chiamato ritorno in Champions League e una realtà che parla ancora di grande incertezza per ciò che concerne lo scenario societario. Adriano Galliani sul mercato di gennaio continua a glissare, evitando di svelare le reali strategie della società in vista della riapertura delle contrattazioni. In realtà, l’amministratore delegato un’indicazione precisa l’ha data eccome, escludendo arrivi di un certo rilievo, ma le parole, in queste fasi, hanno ben poca attendibilità. Difficile ipotizzare colpi a sensazione, e da questo punto di vista, le parole di Galliani sul mercato, sono certamente da prendere per buone, ma è anche vero che l’idea di raggiungere un traguardo a dir poco insperato alla vigilia del campionato, stuzzica eccome il suo appetito. C’è però da fare i conti con chi, dall’altra parte del globo, sta per rilevare la società e, in tal senso, il lavoro di Galliani sul mercato si complica notevolmente, come egli stesso spiega a pochi giorni dall’appuntamento con la Supercoppa italiana in cui contenderà il titolo alla Juventus: “Posso escludere – ha affermato l’amministratore delegato rossonero – in maniera categorica grandi colpi. Si tratta di un mercato molto complesso in attesa del closing. Non è facile gestire due teste. Devo fare la trattativa, concluderla e chiedere l’autorizzazione. Il mercato è fatto di rapidità. E poi bisogna vendere prima di comprare”. In realtà, Galliani sul mercato le idee le ha già chiarissime e tutti gli indizi portano ad un giovane calciatore che attualmente milita in serie B e che lo ha già stregato. Si tratta di Riccardo Orsolini, attaccante classe ’97 dell’Ascoli, un prospetto molto interessante, sul quale si è già posato l’interesse del Milan: “Mi piace – conferma Galliani -, è un mancino che gioca a destra e potrebbe essere un sostituto di Suso. Deve crescere e fare molta strada, però la coppia Berlusconi-Galliani guarda ai giovani italiani, e lui è su quella linea lì. Il rinnovo di Bonaventura? Basta, sennò sembra che creo problemi io. Tutte le cose che pensiamo le mandiamo e aspettiamo l’autorizzazione: è legittimo, è quello che abbiamo scritto e firmato. Non abbiamo nulla da eccepire, né da rimproverare a nessuno”. Insomma, no a proclami e no a polemiche. Galliani sul mercato proverà a muoversi nel miglior modo possibile, ma nel frattempo aspetta un bel regalo dai suoi giocatori: “Questo – racconta orgoglioso parlando della sfida alla Juventus – sarà il quarto scontro nell’anno solare tra Milan e Juventus. Non ci hanno mai messo sotto come gioco. In una partita di campionato abbiamo perso giocando alla pari, poi abbiamo perso la finale di coppa Italia giocando alla pari, quindi in autunno abbiamo vinto giocando alla pari. Adesso mi auguro che si continui a giocare con l’equilibrio delle altre tre, magari con lo stesso risultato dell’ultima. Pronostico? Credo che a livello di chance ognuno abbia il 50%”. Portare a casa la Supercoppa garantirebbe una formidabile iniezione di fiducia in vista della corsa alla Champions. Il pari con l’Atalanta ha fatto scivolare i rossoneri in quarta posizione, vincere rappresenterebbe un ottimo viatico per il rilancio. E se poi a Galliani sul mercato riesce qualche miracolo…

Leggi anche:  Milan, Mandzukic sfida la sorte e sceglie il 9. Spezzerà l'incantesimo?
  •   
  •  
  •  
  •