Calciomercato Cagliari: ufficiale il ritorno di Ibarbo in rossoblù.

Pubblicato il autore: Mirko Madau Segui

Calciomercato Cagliari: Ibarbo torna ufficialmente al Cagliari.

Ibarbo ritorna in Sardegna e precisamente a Cagliari. Il Cagliari gli ha permesso di farsi le ossa nella massima serie per tre anni. Cellino lo aveva previsto, un giocatore fuori dal comune e capace di sviluppare le azioni con o senza i suoi compagni ad aiutarlo.
Nel 2014 il suo arrivo a Cagliari. Comprato a poco prezzo in un anno ha fatto aumentare il suo valore. Dopo tanti tira e molla il Cagliari lo cede alla Roma ma sfortunatamente, a causa di un infortunio, è assente dal campo per tutta la stagione. Fa in tempo a giocare solo una sfida di Coppa Italia per poi restare fuori.
Dopo il suo passaggio alla squadra greca del Panathinaikos in cui milita per due stagioni di fila. Certo non ai massimi livelli iniziali ma se la cava bene, segna 15 reti la prima stagione e 10 la seconda. Però non è stato sufficiente, la squadra greca non ha riscattato il giocatore che è tornato in rossoblù ma lontano dal campo anche se ha continuato ad allenarsi. Una nuova possibilità si ripresenta con il Paok Salonicco dove ha continuato a giocare per tutta la scorsa stagione sempre in prestito dal Cagliari che ne detiene il cartellino.
Oggi però la squadra rossoblù ha deciso di non rinnovare il prestito con il Paok Salonicco e di far tornare il giocatore nell’isola per una seconda possibilità che certamente non sprecherà. Inoltre Rastelli e lo stesso Giulini sanno perfettamente che Ibarbo conosce le tecniche di gioco meglio di chiunque altro presente in rosa. qualcuno era già presente quando ha esordito.

Ibarbo torna al Cagliari Calcio e mette in agitazione il reparto offensivo.

Con il ritorno di Ibarbo il reparto offensivo si arricchisce di un altro membro. Ibarbo del valore di 3.5 milioni è in grado di giocare come prima e seconda punta ma, anche come ala destra e sinistra all’occorrenza.
Il Cagliari gli ha prolungato il contratto fino all’estate del 2018. La sua valutazione più alta risale al 2014 con 8.5 milioni. Ora come per Faragò Rastelli dovrà testare le sue capacità sul campo.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: