Cessioni Inter: anche Gnoukouri cambia aria

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

cessioni interAncora cessioni Inter, continua infatti il grande lavoro del Direttore Sportivo Ausilio che sta sfoltendo la rosa seguendo le indicazioni del Gruppo Suning e del tecnico Pioli, che sembra essere favorevole a poter avere una rosa più ristretta per utilizzare al massimo le risorse senza scatenare malcontenti nello spogliatoio.

La proprietà punta invece a fare cassa e soprattutto a diminuire il monte stipendi, giudicato troppo esoso specialmente se non tutti i giocatori sono impiegati in campo. Un altro gioiellino della Primavera di Stafano Vecchi lascia così Milano, dopo Manaj ad Agosto, approdato al Pescara, e Miangue finito in prestito al Cagliari, anche Assane Gnoukouri, pilastro del centrocampo delle giovanili dell’Inter, nonché fiore all’occhiello della squadra per una possibile guida del centrocampo nerazzurro, approda all’Udinese di Del Neri, squadra che punterà a lanciare il giovane ivoriano nel calcio che conta senza dover subire le pressioni della piazza milanese, piazza senza dubbio di grandissimo fascino ma ostica e dura per un giovane, specialmente non italiano, che è costretto a vivere con le ombre di grandissimi centrocampisti del calibro di Cambiasso, Stankovic e Snejder.

Leggi anche:  Mourinho chiama Sergio Ramos, la Roma tenta il colpo

Cessioni Inter: la società ufficializza il passaggio di Gnoukouri all’Udinese

La cessione ufficiale è stata annunciata ufficialmente dal sito della società nerazzurra:

“F.C. Internazionale comunica il trasferimento del centrocampista Assane Gnoukouri in prestito alla società Udinese fino al 30 giugno 2017 con diritto di opzione a favore dei friulani”. (Nota riportata dal sito gazzetta.it).

Cessione ufficiale quindi fino a fine campionato, data in cui l’Udinese potrebbe decidere di riscattare il regista ivoriano, che tutti sperano possa fare un ottimo girone di ritorno.
Purtroppo come capita a diversi giovani Gnoukouri non è riuscito a trovare spazio nell’Inter, un po come è accaduto a tantissimi talenti in erba che con grandissima difficoltà hanno potuto ricavarsi uno spazio in nerazzurro. Le uniche eccezioni degli ultimi 10 anni sono state infatti rappresentate da Santon e Balotelli, giocatori di talento che però si sono poi un po persi, specialmente Balotelli che ha girovagato per diversi lidi tra Italia, Inghilterra e Francia, e sembra non aver ancora trovato la sua società ideale. Per quanto riguarda Santon è il caso di dire che seppur il calciatore sia tornato all’Inter dopo una esperienza in premier League, non riesce più a trovare spazio e appare molto diverso dal terzino lanciato da Mourinho nell’anno del triplete nerazzurro.

Leggi anche:  Clamorso ritorno per la Juve?

Cessioni Inter: vita difficile per i giovanissimi a Milano

È il caso di dire che la vita non è semplicissima per i giovani a Milano sponda Inter, in quanto la società non riesce da tempo a lanciare dei giovani per farli rimanere in rosa. L’ultimo eroe delle giovanili nerazzurre, Pinamonti, che sembrava potesse ricavarsi un posto, anche se non da titolare, in prima squadra, sembra essere un po caduto nel dimenticatoio, anche se certamente l’Inter non è intenzionata a venderlo, alzando delle alte barriere sul giovane gioiellino in modo da allontanare le sirene straniere che lo vorrebbero soprattutto in premier.

I tifosi dell’Inter sperano infatti che il giovane attaccante possa rimanere in nerazzurro e ripercorrere la carriera di vecchie glorie del passato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: