Rinnovo Biglia, telenovela verso la conclusione. E’ questo il calcio 2.0?

Pubblicato il autore: Alessandro Basta Segui

Biglia Inter

La Lazio, nonostante abbia giocato una buona gara, ha subito una brutta sconfitta interna contro il Chievo nell’ultima giornata di campionato. I biancocelesti hanno perso con il punteggio di 0-1 a causa del gol beffa di Inglese nei minuti finali, ma l’episodio veramente terribile è accaduto dopo il fischio finale e ha visto come vittima Lucas Biglia, apostrofato a più riprese da un incontenibile tifoso della squadra del presidente Lotito. Nonostante ciò, il futuro del centrocampista continuerà ad essere a tinte biancocelesti: è pronto il rinnovo del contratto. La notizia era nell’aria da diversi giorni, ma, dopo quanto accaduto e alle porte della sfida contro l’Inter, può dare la scossa ad un ambiente ferito.

Rinnovo Biglia, stretta finale. Ecco tutte le cifre dell’accordo

Negli ultimi anni, è stato uno dei protagonisti di rumors incessanti sul mercato, ma il futuro di Lucas Biglia potrebbe scriversi proprio in queste ore. Il forte centrocampista argentino piace ormai da diversi anni a Inter e Juventus, ma, secondo quanto riporta “Il Messaggero”, tutte le big italiane e estere sono avvisate: è pronto finalmente il rinnovo di contratto. Le cifre dovrebbero accontentare il perno del centrocampo di Inzaghi. Si parla di 2,5 milioni a stagione, ma attenzione ai possibili bonus presenti nel nuovo contratto, grazie ai quali lo stipendio del calciatore salirà fino a 3 milioni netti annui. A sorprendere, ma neanche troppo considerando l’importanza dell’argentino nello scacchiere di Inzaghi, è la durata del contratto proposto dalla dirigenza: si parla di un accordo triennale con opzione fino al 2021. Se si pensa all’età non più verde del mediano, si intuisce come si tratti praticamente di un rinnovo a vita. Lucas Biglia è, dunque, ad un passo dal rinnovo con la Lazio: le voci di addio che tartassano il percorso del calciatore in biancoceleste sono dunque destinate a finire?

Leggi anche:  Calciomercato, il Papu Gomez vicinissimo ad un club di Serie A. Ecco i dettagli

Rinnovo Biglia e l’episodio del tifoso: il fallimento del calcio

La sconfitta interna della Lazio ha lasciato spazio a un deprecabile episodio subito dopo il fischio finale. Un tifoso biancoceleste, se così si può definire, ha creato il caos sugli spalti, insultando e sputando Biglia all’uscita dal campo, facendo segno al capitano di andarsene. Un episodio del genere è da condannare a priori, ma fanno riflettere le circostanze e le modalità che ha scelto il tifoso per esprimere la sua rabbia dopo la sconfitta contro il Chievo, nonostante un campionato decisamente positivo per la Lazio. I tira e molla nelle trattative, gli eccessivi rumors sul mercato che coinvolgono i calciatori, ma soprattutto le incredibili tensioni che accompagnano ogni gara contribuiscono ad accrescere una cultura dell’odio ai poli opposti rispetto ai reali valori di questo sport. Insulti, violenza e rabbia devono restare fuori dagli stadi. Bisogna ritrovare la semplicità e la spontaneità di giocare una partita di calcio, a prescindere dalle questioni economiche e dalle vicende sul mercato. Se questo sport vuole veramente essere spettacolare e moderno, deve ripartire dai pilastri che lo contraddistinguono: la grinta abbinata all’attaccamento alla maglia, il tifo come supporto, non come denigrazione, e la voglia di vincere in unione al rispetto per l’avversario.

  •   
  •  
  •  
  •