Bacca dice no alla Cina: “Sono felice al Milan”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
bacca

Bacca, ecco la sua decisione

Carlos Bacca resta al Milan, l’attaccante colombiano ha rifiutato ufficialmente la proposta proveniente dalla Cina, più precisamente dal Tianjin di Fabio Cannavaro. Bacca ha affidato ai microfoni di MilanTv le sue parole:”Dal primo giorno che mi ha chiamato Galliani per venire al Milan non ci ho pensato due volte, stavo bene a Siviglia, ma quando mi ha chiamato ero davvero contento. oggi sono ancora felice qui a Milano, mi sento al 100% al centro del progetto Milan, la società e il mister mi danno fiducia, non riesco a fare tanti gol, però sto lavorando tanto per cambiare quuesta situazione negativa, farò di più per la squadra perché se sento la fiducia la situazione cambierà. Il primo obiettivo di squadra e società? L’Europa”. Bacca resta al Milan, almeno fino a giugno, per cercare di convincere Montella e la nuova società a puntare su di lui anche per il futuro. Non sono bastati i 12 milioni a stagione offerti dai cinesi per convincere Bacca a lasciare il Milan, dopo Kalinic il Tianjin incassa un altro rifiuto. Bacca ora ha disposizione 13 partite di campionato per trascinare il Milan in Europa League e guadagnarsi la conferma per la prossima stagione. Nell’imminenza del cambio di proprietà tutti sono precari al Milan, soprattutto un centravanti che ha segnato solo 9 gol stagionali fino ad ora. Bacca è stato sonoramente fischiato contro la Fiorentina, Montella gli ha dato sempre fiducia, ora tocca a lui, Domenica prossima c’è l’esame Sassuolo per i rossoneri, partita mai banale visto che il Milan ha sempre perso negli ultimi tre anni al Mapei Stadium. Dopo Lazio e Fiorentina ecco un altro crocevia decisivo per le ambizioni europee del Milan di Montella. Con un Bacca in più nel motore e magari di nuovo goleador, ora che la Cina è stata messa da parte, almeno fino a fine stagione.

Leggi anche:  Visite mediche per Calhanoglu l'ex Milan: firma di un triennale?
  •   
  •  
  •  
  •