Calciomercato invernale senza particolari colpi di scena. Tutte le trattative dell’ultimo giorno.

Pubblicato il autore: Mirko Madau Segui

Calciomercato chiuso. Le trattative dell’ultima giornata

La sessione invernale di calciomercato si è chiusa ieri sera dopo quasi un mese di trattative. Per molte squadre nulla di che per altre un colpo non tanto grosso ma ugualmente importante. Alla fine anche nel finale le trattative si sono svolte tranquillamente e senza colpi di scena. Il mercato invernale è quasi sempre ricco di sorprese anche se le grandi squadre hanno concluso tutto nella sessione estiva o a inizio gennaio.

Vediamo le trattative più calde della giornata di ieri in cui si sono svolti aggiornamenti ora dopo ora.

Alle ore 23:00 i giochi si chiudono e la sessione invernale che ha imperversato per un mese si conclude senza particolari cambiamenti

Alle ore 21.20 la Lazio ci prova per acquistare Honda dal Milan ma all’ultimo Galliani e lo stesso giocatore si tirano indietro, chissà si tenterà nuovamente a giugno

 Alle ore 21:00 il Bologna cede Robert Acquafresca a poche ore dal termine delle scadenze. Il giocatore non rientrava nei piani di Donadoni da molto tempo, vista la sua assenza da titolare fin dai primi mesi di campionato.

Alle ore 20:00 il Napoli tenta l’affondo per cedere Giaccherini al Milan. Ad avanzare l’offerta è stato lo stesso agente del giocatore ma Galliani è costretto a stringere i denti e rifiutare l’offerta.

Alle ore 19:30 in casa Inter arriva l’inaspettata offerta del Chelsea per la cessione di Candreva. L’Inter colta impreparata è costretta a rifiutare anche davanti ai 30 milioni offerti da Antonio Conte.

Leggi anche:  Inter: è tutto fatto per il campione argentino

Alle ore 19:00 la Roma cerca di portare in giallorosso Donsah per 10 milioni ma il Bologna di Donadoni non si può permettere di perdere un altro giocatore da poter utilizzare in campo.

Alle ore 19:00 il Genoa può festeggiare l’arrivo di Palladino proveniente dal Crotone a titolo definitivo. Il cartellino è ora di proprietà del Genoa.

Alle ore 18:30 in casa Roma sembrava quasi fatta per il trasferimento di Gerson al Lille. All’ultimo arriva la comunicazione che l’affare non si farà. La società ha deciso di non aver bisogno di altri giocatori.

Alle ore 18:05 al contrario della Roma la Lazio riesce nel prestito con diritto di riscatto di Kishna al Lille. La squadra francese rifiuta l’attenzione dei giallorossi.

Alle ore 17:40 per il Cagliari arriva una buona notizia, lo Spezia accetta di buon grado lo scambio proposto: Giannetti in cambio di Deiola. Giannetti ora per il resto della stagione giocherà in Liguria.

Alle ore 17:05 il Palermo cede Quaison al Magonza, squadra tedesca, incassando 15 milioni netti.

Calciomercato invernale in chiusura: le trattative della prima parte di giornata.

Alle ore 15:10 il Napoli perde la trattativa per portare El Kaddouri in Russia. All’ultimo il giocatore ha cambiato idea per poter restare nel club fino a fine stagione quando potrà passare al Trabzonspor.

Leggi anche:  Inter, il punto sulle cessioni

Alle ore 15:05 in casa Milan si tira un sospiro di sollievo: Mati Fernandez che aveva ricevuto un’offerta ritenuta impossibile da rifiutare cede il passo e rifiuta l’offerta cinese del Guanghzou.

Alle ore 14:50 il Napoli avendo sentore che molte squadre vorrebbero Giaccherini in rosa annuncia che il giocatore è incedibile per il resto della stagione.

Alle ore 14:30 la Roma annuncia che Paredes resterà in giallorosso. E’ lo stesso Spalletti che lo annuncia.

Alle ore 14:16 l’Inter ne approfitta per portare Sainsbury in nerazzurro, la cessione si fa in tempi velocissimi.

Alle ore 14:20 il Napoli annuncia che il trasferimento di El Kaddouri è vicinissimo, ma non andrà in Russia bensì a Empoli, cosa che resterà bloccata ore più tardi.

Alle ore 14:09 il Cagliari annuncia il ritorno di Ibarbo in rossoblù. La seconda punta rientra da un prestito con diritto di riscatto dal Panathinaikos

Alle ore 14:05 in casa Udinese parte Wague che viene ceduto al Leicester di Ranieri. Ormai il giocatore era chiaro che volesse partire.

Alle ore 13:44 anche la Lazio si libera di una pedina in più: Leitner va all’Augsburg.

Alle ore 13:39 il Milan tenta il primo affondo per Giaccherini ma il Napoli blocca subito il terzino.

Leggi anche:  L'agente di Hakimi e Lautaro Martinez: "Achraf lascerà l'Inter. Lautaro? Situazione non chiara"

Alle ore 13:30 l’Udinese pensa all’alternativa Mbaye di proprietà del Bologna.

Alle ore 13:15 il Crotone vorrebbe nuovamente Budimir tra le sue fila la trattativa continua fino all’ultimo ma senza successo.

Alle ore 13:10 il Genoa annuncia che Palladino torna in Liguria.

Alle ore 12:15 il Chievo si muove di fretta e annuncia l’arrivo imminente di Gakpè dal Genoa.

Alle ore 12:00 il Palermo annuncia che Quaison è pronto ad andare al Mainz.

Alle ore 10:45 la Lazio non si può permettere la permanenza di Morrison, il giocatore pronto a tornare in Inghilterra.

Alle ore 10:30 il milan chiede il possibile passaggio di Verdi del Bologna ma la società rifiuta subito l’offerta.

Alle ore 10:05 in casa Sampdoria malumore di Budimir, l’attaccante ha bisogno di più spazio in rosa.

Alle ore 09:30 la Sampdoria tenta l’approccio iniziale per Paloschi, si cerca immediatamente un’intesa.

Alle ore 09:00 la Juventus è la prima squadra a chiudere in anticipo il mercato, l’unico pallino fisso è Hernanes che non ha trovato una sistemazione.Mercato chiuso in casa bianconera.

Alle ore 08:49 l’Inter e Ranocchia si salutano alle prime ore del giorno, il giocatore andrà in Inghilterra.

Alle ore 08:34 il Palermo avvia una trattativa con Biabiany anche se ci sono alcune difficoltà a raggiungere un accordo.

  •   
  •  
  •  
  •