Calciomercato Milan, colpi in canna della nuova dirigenza e cessioni eccellenti

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Giorni di grande cambiamento in casa rossonera. Con il closing alle porte (nonostante i dubbi delle ultime ore), il calciomercato del Milan potrebbe prendere una piega positiva sin da subito. Come rivelato da CalcioNewsWeb, molti gli obiettivi di mercato dell’amministratore delegato in pectore, Marco Fassone, e del futuro direttore sportivo, Massimiliano Mirabelli, che si stanno muovendo alla ricerca dei giusti profili con l’intento di costruire – sin da subito – una squadra da sogno.

Ultime calciomercato Milan, tutte le trattative

Per quanto riguarda i giocatori in entrata, il duo composto da Fassone e Mirabelli sta sondando parecchie piste, che a giugno potrebbero prendere vita. Negli ultimi giorni, sono stati circolati molti nomi attorno al calciomercato del Milan. L’obiettivo principale della società rossonera, per l’estate, è quello di acquistare un grande giocatore per reparto e di rinforzare, quanto più possibile, la panchina. Naturalmente, un’altra delle priorità del Milan cinese è legata al capitolo rinnovi: su tutti spicca il nome di Donnarumma, che la cordata cinese vuole trattenere – a tutti i costi – a Milano.

Leggi anche:  Milan-Atalanta 0-3: rigore Atalanta e proteste Milan. Ecco la Moviola

Partendo dal reparto difensivo, il nome che circola con maggiore insistenza è quello di Musacchio, difensore centrale del Villareal già nel mirino dei rossoneri durante la scorsa sessione estiva di mercato. Ma occhio anche a De Vrji, che potrebbe essere la scelta numero uno, nel caso in cui Lotito decidesse di abbassare le pretese (il numero uno della Lazio chiede, attualmente, 50 milioni di euro per l’olandese).

A centrocampo, nelle ultime ore circola con molta insistenza il nome di Cesc Fabregas, anch’esso finito nelle mire dei rossoneri sul finire della passata estate. Accanto a lui, uno dei giocatori che più piace a Mirabelli è Youri Tielemans, 19enne centrocampista belga in forza all’Anderlecht. Per portarlo a Milano servirebbero tra i 25 e i 30 milioni di euro. Una cifra sicuramente alla portata del Milan che verrà.

Infine, per ciò che concerne il reparto avanzato, i nomi principali sul taccuino dei due futuri dirigenti rossoneri sono quelli di Aubameyang, obiettivo numero uno per l’attacco rossonero, Keita Baldè, che non rinnoverà il contratto con la Lazio in scadenza nel 2018. Per portare l’attaccante del Dortmund sulla sponda rossonera di Milano occorrono almeno 60 milioni di euro. Una cifra difficilmente raggiungibile dalla futura società rossonera, ma che potrebbe essere pareggiata grazie ad alcune cessioni eccellenti. L’ultimo grande obiettivo di Mirabelli per l’attacco è Federico Bernardeschi. Il futuro ds rossonero ha più volte visionato, in questa stagione, il giocatore dalla tribuna del ‘Franchi’. Per lui, però, si parla di una valutazione molto elevata, su cui la Fiorentina non è disposta a fare sconti.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Mercato Milan, capitolo cessioni: giocatori in uscita

Ed è proprio con le cessioni che i rossoneri contano di liberare quei posti necessari per far spazio ai nuovi arrivati. Il primo sulla lista dei partenti è, senza dubbio, Carlos Bacca. Il colombiano non sta mantenendo le aspettative in questa stagione e sarà ceduto al migliore offerente. Per portarlo via da Milano, potrebbero bastare 15-20 milioni. Una cifra non altissima, se si considera che ‘El Peluca’ è stato pagato il doppio appena due stagioni orsono.

Per di più, oltre al probabile riscatto di Niang da parte del Watford della famiglia Pozzo (18 milioni di euro), a lasciare il Milan saranno anche Honda, Bertolacci e Lapadula. Da queste tre cessioni, la società di via Aldo Rossi potrebbe ricavare altri 20 milioni di euro, oltre al risparmio di onerosi ingaggi come quello del giapponese, destinato a volare in Cina o negli States.

Leggi anche:  Dzeko-Fonseca, c'è la rottura. La Juve alla finestra

Insomma, qualcosa sembra davvero muoversi in casa rossonera. Con la data del closing che potrebbe essere nuovamente rimandata, comunque, è sempre bene andare con i piedi di piombo, nonostante il grande lavoro di Fassone e Mirabelli. Il 3 marzo se ne saprà certamente di più sul futuro del mercato milanista. Si attendono ulteriori sviluppi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: