Allenatore Roma, da Emery a…Spalletti. Tutti i candidati

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui
Allenatore Roma

Allenatore Roma: tutti i possibili candidati per la prossima stagione

Mancano ancora otto giornate alla conclusione della Serie A 2016-17. La Roma di Luciano Spalletti deve assolutamente portare a casa il secondo posto e l’accesso diretto alla Champions League, che darebbe maggiori certezze economiche per il prossimo anno. Eppure negli ultimi giorni, e in modo particolare dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, ci si chiede con insistenza chi sarà il prossimo allenatore del club della Capitale. Spalletti, nel corso della stagione, ha ripetuto come un mantra che se non avrebbe vinto nessun trofeo avrebbe salutato Trigoria. Per non far succedere questo la Roma dovrebbe rimontare sei punti alla Juventus e laurearsi campione d’Italia: visto il calendario dei bianconeri e la scarsa condizione fisica giallorossa, però, sembra davvero un’utopia al momento. Quindi Spalletti andrà via? Secondo molti addetti ai lavori il tecnico di Certaldo avrebbe già deciso di lasciare. In realtà, però, il mister toscano starebbe ancora pensando cosa fare: Pallotta nella cena dello scorso 22 marzo ha ribadito la volontà di ripartire da lui, spiegandogli come sarà impostata la stagione che verrà. A breve, dunque, dovrà sciogliere ogni riserva e comunicare alla società e ai tifosi giallorossi la sua decisione.

Allenatore Roma, tutti i candidati per la prossima stagione

Almeno apparentemente, quindi, la società aspetta ancora Spalletti. In verità però il futuro direttore sportivo della Roma Monchi ha già iniziato i casting per la panchina. L’obiettivo primario sembra essere il tecnico del Paris Saint-Germain Unai Emery: lo spagnolo ha lavorato proprio con Monchi per tre stagioni e mezzo al Siviglia, nelle quali ha alzato tre Europa League consecutive. Ieri, in un’intervista ad un quotidiano spagnolo Monchi ha spiegato come vorrebbe tornare a lavorare con il mister di Hondarribia. Se si concretizzerà l’arrivo del direttore sportivo spagnolo (mancherebbe solo l’annuncio) e l’addio di Luciano Spalletti allora Emery diventerebbe il candidato principale. Pallotta, però, vorrebbe un allenatore italiano, con esperienza pluriennale in Serie A. Se si decidesse per la linea italiana l’indiziato numero uno per essere l’allenatore Roma della prossima stagione diventerebbe Maurizio Sarri. Il tecnico toscano non è in buoni rapporti con De Laurentiis, soprattutto dopo la sparata del presidente partenopeo nel post partita di Real Madrid-Napoli. All’ombra del Vesuvio Sarri guadagna 1,5 milioni di euro e il club di Pallotta potrebbe arrivare comodamente a 2-2,5 milioni di euro. Il problema, in  questo caso, sarebbe proprio De Laurentiis che vorrebbe blindare il tecnico, nonostante tutto.

Tra gli obiettivi (o presunti tali) della Roma soltanto uno è libero e senza contratto: Roberto Mancini. Il mister di Jesi non ha mai nascosto di essere attratto dalla panchina giallorossa e in più da qualche tempo si è trasferito proprio nella Capitale. Qualche giorno fa si era parlato di un incontro nello studio Tonucci, quartier generale della dirigenza giallorossa. Le voci  non hanno trovato conferma ma Il Mancio è un candidato forte per il prossimo anno. Un pò defilati, almeno per il momento, rimangono Vincenzo Montella e Giampiero Gasperini. Il primo aspetta di capire come si evolverà la situazione societaria del Milan, il secondo non è al primo posto nella lista di Monchi, Baldissoni e Baldini. Proprio quest’ultimo potrebbe fare un tentativo per convincere Mauricio Pochettino a lasciare la panchina del Tottenham e a tuffarsi nell’esperienza capitolina. Ma su di lui c’è da tempo l’interesse del Barcellona e di conseguenza diventerebbe complicato imbastire una trattativa. Entro qualche settimana la situazione relativa al futuro (o presente?) allenatore della Roma sarà più definita. Non resta che aspettare.

  •   
  •  
  •  
  •