Allenatore Roma, Sarri apre ai giallorossi: “Ho una clausola per andare via”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado

Potrebbero incrociarsi i destini della Roma e dell’attuale tecnico del Napoli Maurizio Sarri. Con Luciano Spalletti ormai prossimo all’addio ai giallorossi ( ieri a Trigoria comparso uno striscione polemico dei tifosi della Roma con la scritta: “Spalletti che fai? Resti o te ne vai?) il possibile accordo Roma Sarri non appare così impossibile. Infatti la società giallorossa sta sondando il mercato allenatori per capire quali strade imboccare per la Roma del futuro.  L’arrivo del nuovo direttore sportivo Monchi spinge verso una soluzione “spagnola” con l’attuale tecnico del Paris Saint Germain Emery in pole position ma negli ultimi giorni c’è il nome di un tecnico italiano che sta stuzzicando e non poco la dirigenza della Roma. Si tratta dell’allenatore del Napoli Maurizio Sarri. E’ stato lo stesso tecnico toscano ieri, durante la conferenza stampa voluta dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis per annunciare il prolungamento del contratto di Lorenzo Insigne, a mettere in discussione il proprio futuro sulla panchina degli azzurri aprendo, di fatto, qualche spiraglio per la Roma.

Leggi anche:  Che squadra tifa Giorgia Meloni? Il misterioso cambio della futura Premier

Il prossimo anno – ha dichiarato Sarri – per me può essere anche l’ultimo qui. Sia io che la società abbiamo una clausola rescissoria.Il nostro è un ciclo forte, ma per un futuro a lungo raggio ci sarebbero tanti ragionamenti da fare. Attualmente ci sono club più forti di noi, una società che ha il quarto o quinto fatturato può vincere uno scudetto solo grazie a un fatto occasionale”

Il contratto di Sarri scadrà nel 2018 ma può essere rinnovato fino al 2020. In alternativa ci sarebbe la clausola ri rescissione presente nell’accordo con il Napoli che da la possibilità a Sarri di liberarsi dietro il pagamento di 8 milioni di euro, senza “rendere conto” a De Laurentiis. Una clausola valida, però, soltanto la prossima estate.
La Roma, secondo quanto riportato dal Messaggero, avrebbe da tempo avviato dei contatti seppur informali con il tecnico toscano. A portare avanti la “missione” giallorossa è stato Franco Baldini, consulente personale del presidente della Roma Pallotta. Baldini e Sarri avrebbero “chiacchierato” in più di una occasione in Toscana e da parte della Roma è stata manifestata al tecnico la disponibilità, qualora decidesse di lasciare Napoli, di accoglierlo nella Capitale. Ma tutto ciò potrebbe avvenire soltanto nel 2018 ( a meno di una clamorosa rottura tra il Napoli e Sarri nei prossimi mesi) . E così, in questo disegno futuro della Roma, ecco che potrebbe anche materializzarsi una nuova possibilità: avanti per un’altra stagione con Spalletti per poi dare l’assalto nell’estate 2018 a Maurizio Sarri.

  •   
  •  
  •  
  •