Donnarumma, contatto Fassone-Raiola per il rinnovo con il Milan

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
donnarumma

Donnarumma, a breve il primo round Fassone-Raiola

Una delle prime sfide per il nuovo Milan è il rinnovo di contratto di Gigio Donnarumma. L’attuale accordo tra il giovane portiere e i rossoneri scade nel 2018. Mino Raiola è stato di parola, aveva detto che non avrebbe più parlato pubblicamente di Donnarumma fino al closing e così è stato. Concluso il passaggio di consegne tra Fininvest e il gruppo cinese dei due Mister Li è l’ora per l’ad rossonero Marco Fassone di affrontare la questione. Yonghong Li vuole mettere Donnarumma al centro del nuovo Milan, facendone un uomo immagine anche in Oriente. Quella di Donnarumma è la maglia più venduta negli store rossoneri, questo fa capire l’importanza che ha già Gigio per il Milan nonostante abbia solo 18 anni. Nei prossimi giorni ci sarà il primo contatto tra Fassone-Mirabelli e Raiola. Il procuratore di Donnarumma chiederà un notevole aumento di ingaggio. Una cifra compresa tra i 3,5 e i 4 milioni di euro annui, un ingaggio da top player insomma. L’attaccamento di Donnarumma ai colori rossoneri è noto, ma è chiaro che c’è bisogno anche di un giusto riconoscimento economico. Titolare nel Milan, vice di Buffon in nazionale, Donnarumma è un patrimonio del Milan e del calcio italiano, questo è fuori di dubbio. Ad osservare la vicenda c’è sempre la Juventus, alla ricerca dell’erede di Buffon. A oggi non c’è una cifra per quantificare il valore di Donnarumma sul mercato. Ma visto le cifre folli che girano nel calciomercato contemporaneo ci vorranno almeno 80 milioni di euro per portare via Gigio da Milanello. Un eventuale approdo in Europa League del Milan di Montella sarebbe un incentivo in più per Donnarumma a prolungare la sua avventura in rossonero. La trattativa con un tipo come Raiola non sarà semplice, la volontà del nuovo Milan è quella di blindare Donnarumma, coincideranno tutte le volontà? Vedremo.

Leggi anche:  Calciomercato Milan: ecco il primo rinforzo nella lista per gennaio

Donnarumma prima Suso poi, si allontana De Sciglio

Prima di tuffarsi sul calciomercato il nuovo duo al comando del Milan Fassone-Mirabelli ha di fronte settimane importanti per i rinnovi dei gioielli rossoneri. Donnarumma è quello più importante, ma c’è anche quello di Suso. Lo spagnolo, decisivo in questa stagione, non ha dato grosse certezze sul suo futuro. I mesi di incertezza sul closing non hanno rafforzato il legame tra il Milan e l’ex Liverpool. Ora che i dubbi sono spariti si può parlare con serenità del futuro. La conferma di Montella in panchina è importante per dare continuità a quello fatto in questa stagione. Il contratto di Suso, come quello di Donnarumma, scade nel giugno 2018. Fassone e Mirabelli hanno quindi la necessità impellente di blindare il cardellino spagnolo per scoraggiare eventuali spasimanti. I dirigenti rossoneri non sembrano invece avere in agenda incontri con l’entourage di Mattia De Sciglio. Anche il contratto del terzino rossonero scade nel 2o18. Il futuro del classe ’92 sembra però sempre meno rossonero. Come da lui stesso confermato non si è parlato di rinnovo con il Milan. E’ chiaro che senza rinnovo De Sciglio lascerà Milanello. Il suo vecchio maestro Allegri lo aspetta a braccia aperte alla Juventus. Nell’anno che porterà al Mondiale di Russia De Sciglio non può permettersi di sbagliare scelte sul suo futuro.

  •   
  •  
  •  
  •