Il mercato si muove per Papu Gomez

Pubblicato il autore: Andrea Recanati

Alejandro Dario Gomez, classe 1988, meglio conosciuto con il soprannome di El Papu è oggetto di mercato di diverse grandi società, sta guadagnando  infatti sempre più prestigio mettendo in mostra il suo talento guidando l’Atalanta in questo grandioso campionato .


1,64 metri di pura fantasia e velocità, il Papu ha esordito nel calcio professionistico nel 2005 tra le fila dell’Arsenal Sarandì, per passare poi nel 2009 al San Lorenzo e giungere in Italia a Catania nel 2010. Dopo una breve parentesi in Ucraina militando nel Metales, approda nella formazione orobica nel 2014.

Fantasista atipico, basso e veloce, con uno stile di gioco aggressivo, El Papu è il diabolus in musica della massima serie di quest’anno. Il diabolus in musica noto con il nome tecnico di tritono, è un suono talmente disturbante che i medievali lo consideravano inascoltabile all’orecchio umano. Come il diabolus rompe l’armonia musicale, così l’attacco a tutto campo del Papu spezza la fase difensiva avversaria infilandosi tra le linee dei terzini e dei centrocampisti creando scompiglio. A differenza della maggior parte dei suoi connazionali fantasisti non ama giocare solo dietro le punte, ma esprime il meglio di se stesso partendo da sinistra ed accentrandosi abilmente per creare spazi, servire un compagno o scaricare un missile con il suo micidiale destro.

El Papu sta vivendo la sua migliore stagione di sempre in serie A; ha all’attivo 33 presenze, 2852 minuti giocati, 14 goal e la prima tripletta in serie A. Sono solo numeri utili a descrivere l’evoluzione di un giocatore che da “uno dei migliori” si sta trasformando in un top player. Abbiamo potuto assistere ad una grande prova di maturità nella partita contro la Juventus in cui il Papu è stato schierato in un ruolo di “finta prima punta” già sperimentato nel fine partita contro il Bologna. Nonostante i centimetri di differenza il fantasista argentino è riuscito a sparigliare le carte e a mettere in difficoltà la granitica coppia difensiva bianconera formata da Bonucci e Chiellini.

Per la qualità che ormai ha dimostrato Gomez sarà sicuramente al centro del prossimo mercato, è pronto per fare il salto in una grande squadra e sono diverse le formazioni che hanno gli occhi puntati su di lui. Potrebbe essere un valido sostituto nel caso in il Milan non riuscisse a raggiungere Deulofeu e continuano i rumors di un suo passaggio alla Roma. Anche la sponda biancoceleste della Capitale sembra interessata alle magie del papu e vuole mettere sul tavolo delle trattive uno sconto sul riscatto di Berisha in cambio del fantasista argentino.

In un’intervista rilasciata al Corriere di Bergamo nel mese di aprile Gomez ha rilasciato queste dichiarazioni: “Se arrivvasse un’offerta di un top club ci penserei seriamente, perchè ho voglia di misurarmi in Champions. Lasciare l’Atalanta per una squadra ‘minore’ non avrebbe senso, ho già commesso questo errore quando salutai l’Italia per il Metalist. Se l’Atalanta smantellasse mi arrabbierei. Per tenermi dovrebbero propormi il rinnovo e non smantellare la squadra“.  Non sappiamo quale decisioni la società Atalanta prenderà per il futuro, certo che se si sceglierà di costruire una squadra competitiva per l’Europa, il fantasista argentino potrebbe diventare la nuova bandiera della compagine orobica.
Il discorso è quindi rimandato al fine campionato, se la Dea si qualificherà per l’Europa League, ci sarà tempo per decidere, ovviamente dopo aver ballato la Papu Dance con Gasperini e Percassi.

  •   
  •  
  •  
  •