Inter, Gabigol potrebbe andare in prestito

Pubblicato il autore: Pasquale Quaglia Segui

gabigol

Nuovi scenari appaiono all’orizzonte sull’asse Bergamo – Milano, con le parti che continuano a essere in simbiosi su molti affari. L’ultimo potrebbe essere quello riguardante Gabriel Barbosa Almeida, ovvero Gabigol, che l’Inter sembra intenzionata a dare in prestito all’Atalanta. Ipotesi questa, idea che però ha fondamenta se prendiamo in considerazione l’alleanza stretta tra Percassi e Zhang, come dimostrato dall’acquisto interista di Roberto Gagliardini e l’intenzione di bloccare l’altro talento atalantino Alessandro Bastoni. L’opzione dell’attaccante in prestito ai bergamaschi sembra plausibile per tre motivi. A elencarli è FcInter1908.it: il primo motivo, come abbiamo detto, è l’amicizia tra le società; il secondo motivo invece è legato alla figura di Gian Piero Gasperini. L’allenatore, che tanto bene sto facendo con l’Atalanta, ha una comprovata esperienza nel rinvigorire calciatori in declino e soprattutto nel valorizzare quelli giovani; il terzo motivo è di natura prettamente economica. Infatti il costo di Gabigol è stato cospicuo, si tratta di circa trenta milioni di euro, e i bergamaschi sembrano adatti a ottimizzare l’investimento dato anche il buon campionato che stanno disputando.
Gabigol dunque potrebbe lasciare l’Inter e “appoggiarsi” momentaneamente all’Atalanta, una scelta utile soprattutto per il calciatore che sta trovando poco spazio. Due volte vincitore del Campionato Paulista, dove è stato premiato come Miglior rivelazione, Gabigol, che ha debuttato anche con la Nazionale maggiore, ha vinto una medaglia d’oro alle Olimpiadi con il Brasile. All’Inter però ha trovato poco spazio, giocando soltanto sette presenze, (ottantadue minuti complessivi) e siglando una sola rete a Bologna, tra l’altro la marcatura della vittoria per uno a zero sui felsinei. L’Atalanta adesso sembra l’alternativa valida per giocare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A femminile: la Juventus chiama, il Milan risponde
Tags: ,