Inter, Oriali torna in nerazzurro con Conte?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
oriali

Inter, Conte-Oriali per il rilancio?

Inter, nei momenti di difficoltà nerazzurra il suo nome torna sempre d’attualità, Lele Oriali potrebbe tornare molto presto ad Appiano Gentile. Oriali era il gemello di Mourinho ai tempi del triplete, poi l’addio non troppo dolce con la squadra di cui è stato anche giocatore e bandiera. Dopo gli ultimi risultati Suning ha messo tutti sotto esame, dai dirigenti ai giocatori. Neanche Piero Ausilio può dormire quindi sonni tranquilli. Il diesse nerazzurro potrebbe giovarsi dell’arrivo di Oriali, profondo conoscitore dell’ambiente interista. Il nome di Oriali è molto caldeggiato da più parti alla famiglia Zhang. Suning cerca una figura che faccia da trade union tra squadra e società e Oriali tornerebbe di corsa ad Appiano Gentile. In più Oriali nella sua esperienza di team manager della Nazionale ha instaurato un grande rapporto con Antonio Conte. L’ex c.t. azzurro è sempre in cima ai pensieri di Suning per la panchina interista della prossima stagione. Il ritorno di Oriali potrebbe essere propedeutico all’arrivo sulla panchina nerazzurra di Conte. Al momento sembra difficile che l’ex allenatore della Juventus possa lasciare Londra in tempi brevi. E’ pur vero che i rapporti con Abramovich non sono idilliaci e che Suning sarebbe pronto a coprire d’oro Conte per portarlo a Milano. Un contratto principesco, carta bianca sul mercato e la presenza di Oriali, tre fattori che potrebbero far vacillare l’attuale manager del Chelsea. Dalla Nazionale all’Internazionale dunque, un’estate dopo la coppia Oriali-Conte potrebbe ricomporsi all’Inter. La rifondazione nerazzurra potrebbe partire da un bandiera interista  e da un ex juventino. Una strana coppia che però ha già dimostrato di funzionare, con buona pace del povero Pioli.

Leggi anche:  Inter cooperativa del goal: ogni reparto dà il contributo

Inter, con Oriali sarà addio con Ausilio?

Fino a qualche settimana fa la sua posizione nell‘Inter sembrava più che salda, ora anche Piero Ausilio è sulla graticola. Il diesse nerazzurro si è esposto pesantemente contro i giocatori dopo la clamorosa sconfitta di Crotone. Parole che hanno fatto rumore, tanto da scatenare la reazione di ex illustri come Mancini e Materazzi. I due non hanno avuto parole dolci nei confronti di Ausilio, diventato all’improvviso uno dei colpevoli del negativo momento dell’Inter. I rumors delle ultime ore parlano di un Suning che stia sondando il terreno su Walter Sabatini, possibile successore di Ausilio. Con l’ex diesse della Roma potrebbe arrivare Luciano Spalletti in panchina, più facile da raggiungere rispetto a Conte. Suning ha messo tutti sotto esame, le ultime giornata di campionato serviranno a capire chi meriterà la conferma per la prossima stagione. Dirigenti e giocatori, sono tutti sotto esame, sabato c’è il derby con il Milan, in casa Inter non si può più sbagliare.

  •   
  •  
  •  
  •