Pellegrini, rinforzo o Bertolacci bis?

Pubblicato il autore: Ettore Culicetto

Pellegrini
Ceduto al Sassuolo nel 2015 per poco più di un milione, c’è voluto solamente un anno e mezzo affinché le prestazioni di Lorenzo Pellegrini convincessero la Roma, la sua ex squadra, a ritornare sui propri passi. In realtà che la società giallorossa non fosse pienamente convinta della cessione del centrocampista classe 1996 lo dimostra il fatto che questa ha pressato sino all’ultimo affinché nella trattativa che ha portato il ragazzo in neroverde venisse incluso un diritto di recompra sulla base di circa dieci milioni di euro.

Negli ultimi tempi la stampa ha proposto a più riprese notizie sull’intenzione della società di Pallotta di avvalersi di questa clausola per riportare Pellegrini in giallorosso nel corso della prossima estate: a questo punto però è doveroso avanzare delle considerazioni.

Proprio ieri infatti Sportmediaset ha riportato la notizia secondo cui la Roma avrebbe chiuso la trattativa per il centrocampista ivoriano dell’Atalanta Franck Kessié per circa ventotto milioni di euro (bonus inclusi) più il prestito di un giovane del vivaio giallorosso (si parla di uno tra Marchizza e Tumminello). Pellegrini dunque è destinato a muoversi verso Roma per rimanere oppure per essere rivenduto a un prezzo maggiore? Pellegrini e Kessié sono destinati a diventare la linea mediana giallorossa del futuro, oppure il primo servirà per finanziare una parte consistente del cartellino del secondo? Ad ogni modo, nel caso in cui l’attuale centrocampista del Sassuolo dovesse rientrare concretamente nel progetto romanista, questo lascerebbe immaginare che in estate a partire sarà uno tra Strootman, Nainggolan e Paredes.

La soluzione a questa possibile sovrabbondanza potrebbe arrivare dalla nuova società cinese del Milan, in quanto secondo La Gazzetta dello Sport Pellegrini rientrerebbe già nella lista della spesa del diavolo. Del resto, il matrimonio tra Pellegrini e il Milan potrebbe diventare ancora più credibile nel caso in cui Vincenzo Montella dovesse rinnovare il proprio contratto, il quale sarebbe ben lieto di riabbracciare il centrocampista dopo il feeling positivo che si era creato tra i due quando l’allenatore lavorava nel settore giovanile della Roma. In tal caso, una eventuale trattativa tra Roma e Milan potrebbe ricordare l’operazione che ha già portato in rossonero Andrea Bertolacci, quando i giallorossi riacquistarono il centrocampista dal Genoa per circa otto milioni e mezzo di euro per poi rivenderlo al diavolo per quasi venti milioni: per adesso ancora non si parla di cifre inerenti al possibile futuro di Pellegrini in rossonero, ma ciò che è lecito immaginare è che vista la potenza economica della nuova società cinese la Roma potrebbe chiedere una cifra veramente importante.

  •   
  •  
  •  
  •