Panchina Roma: è Emery il preferito per il dopo Spalletti, ma occhio a Montella e Mancini

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
spalletti

Roma, è Emery il preferito di Monchi per il dopo Spalletti

Potrebbe essere una Roma tutta spagnola quella della prossima stagione, il dopo Spalletti si chiama Unai Emery. Dopo l’eliminazione in Coppa Italia l’addio dell’attuale tecnico giallorosso sembra inevitabile. “Se non vinco me ne vado”, questo il ritornello che ripete Spalletti da settimane. Alla Roma resta solo un’improbabile rimonta in campionato sulla Juventus. Niente è impossibile, visto anche che la Roma avrà lo scontro diretto in casa contro i bianconeri. Ma ormai appare chiaro che Spalletti non sarà l’allenatore della Roma nella prossima stagione. Il nuovo d.s. Monchi sta già lavorando al nome del prossimo allenatore giallorosso. Il preferito dell’ex dirigente del Siviglia è Unai Emery, vecchio compagno di battaglie proprio in Andalusia. Emery è oggi l’allenatore del Paris Saint Germain, ma la sua permanenza in Francia è tutt’altro che sicura. Il Psg è secondo in campionato e fuori dalla Champions League, non proprio risultati attesi dallo sceicco Al Khelaifi. Emery quindi potrebbe lasciare Parigi a fine stagione ed essere libero sul mercato. La coppia Monchi-Emery ha fatto la fortuna del Siviglia delle ultime stagioni, vincendo tre Europa League consecutive. Emery, allievo di Arrigo Sacchi, è un grande conoscitore del calcio italiano. Maniaco della tattica sarebbe l’ideale per rilanciare la Roma anche in chiave europea. Il futuro di Spalletti verrà chiarito nelle prossime settimane, ma l’impressione che il suo addio alla Roma si sia già consumato. Le delusione con Lione e Lazio hanno minato molto le ambizioni stagionali giallorosse. Restano ora 8 partite di campionato per tentare una rimonta disperata sulla Juventus, poi a Trigoria si parlerà molto spagnolo.

Roma, per il dopo Spaletti piacciono anche Montella, Mancini e Gasperini

Oltre ad Emery la Roma valuta anche piste italiane per il dopo Spalletti. Al nuovo d.s. Monchi piacciono Montella e Mancini. L’attuale tecnico del Milan ha già allenato la Roma, nella stagione 2010/2011 quando subentrò a Ranieri. Il futuro dell’Aeroplanino dovrebbe essere al Milan, ma quando c’è un cambio societario di mezzo nulla è certo. Discorso diverso per Roberto Mancini, attualmente libero sul mercato. Protagonista nella capitale sulla sponda laziale, il Mancio ha già fatto sapere che accetterebbe con entusiasmo una proposta della Roma. Soluzioni alternative per il dopo Spalletti potrebbero essere anche Gasperini e Di Francesco. Entrambi però non convincono a pieno. Gasperini ha già fallito in una grande (Inter), mentre Di Francesco sembra essere già promesso sposo della Fiorentina. E’ chiaro che la Roma per programmare il futuro ha bisogno di sapere in fretta chi sarà l’allenatore della prossima stagione. Oggi come oggi il favorito resta Emery, il preferito di Monchi, ma la corsa alla panchina giallorossa è aperta più che mai.

  •   
  •  
  •  
  •