Calciomercato Serie B, il punto sulle big del campionato cadetto

Pubblicato il autore: Lorenzo Aliberti Segui


Le big del prossimo campionato di Serie B si stanno già muovendo sul mercato per rinforzare il proprio organico e raggiungere il sogno chiamato Serie A.
Una tra queste è il Frosinone, che, smaltita la delusione per la clamorosa eliminazione contro il Carpi, sta cercando i primi colpi da piazzare. C’è ancora il punto interrogativo sull’allenatore. Per il dopo Marino, i nomi acccostati alla panchina ciociara sono due: Grassadonia, corteggiato anche da altre squadre come Pisa e Padova e Bucchi, accostato anche sulla panchina dell’Empoli per sostituire Martusciello.
La dirigenza del Frosinone intanto ha raggiunto l’accordo con Daniel Ciofani: il giocatore ha deciso di rimanere e tentare di nuovo di ottenere la promozione nella prossima stagione.
Non ci dovrebbero essere problemi nemmeno per il portiere; l’accordo con l’Inter per tenere Bardi ancora in Ciociaria sembra vicino, complice anche il tesseramento di Padelli per i neroazzurri.

Anche il Bari è in cerca di un nuovo tecnico dopo il saluto di Stefano Colantuono, che non ha compiuto una buona stagione, considerando le aspettative dei pugliesi.
Il nome favorito per sostituirlo è quello di Andrea Camplone, allenatore che ha disputato l ‘ultima stagione a Cesena entrando a campionato in corso e raggiungendo la salvezza con molte giornate in anticipo.
I profili dei giocatori seguiti dalla società biancorossa sono entrambi nel reparto offensivo; si parla infatti di Igor Coronado, classe ’92, protagonista di un’ottima annata a Trapani nell’ultimo campionato, nonostante la retrocessione in Lega Pro maturata nelle giornate conclusive  e Daniele Cacia che rappresenta una sicurezza per il reparto offensivo nel campionato di Serie B, come dimostrano ulteriormente le ultime due stagioni disputate con la maglia dell’Ascoli.

Il retrocesso Pescara, allenato da Zdenek Zeman confermatissimo sulla panchina abruzzese, sta rinforzando il suo organico puntando molto sui giovani.
La squadra abruzzese ha chiesto Parigini in prestito dal Torino, Vido di proprietà del Milan ma che nell’ultima stagione ha giocato in Serie B a Cittadella e Pessino classe ’97 sempre di proprità del Milan. L’Empoli, altra retrocessa dalla Serie A, è alla ricerca dell’allenatore, dato che Martusciello, con molta probabilità, lascerà la Toscana e andrà a fare il secondo di Spalletti all’Inter. Anche la squadra empolese, come il Frosinone, segue il profilo di Cristian Bucchi, che è stato protagonista di una discreta stagione a Perugia, culminata con l’eliminazione nella semifinale playoff contro il Benevento, ora in lizza per la promozione con il Carpi, avversario della finale.
Alternativa al tecnico romano è quella che porta a Moreno Longo, allenatore che nell’ultima stagione a  Vercelli ha raggiunto la salvezza con largo anticipo.
Intanto, sono numerose le richieste per l’attaccante Manuel Pucciarelli e quindi la società si deve abilitare per cercare un sostituto e rinforzare il reparto offensivo.

E’ una situazione critica quella che si vive a Palermo: il closing tanto atteso sembra molto in salita e sarebbero spuntati addirittura 120 milioni di euro di debito. Il giornale di  Sicilia parla di rischio fallimento per la società rosa nero. Purtroppo, ora come ora, a Palermo si parla di tutto tranne che di calcio mercato.

  •   
  •  
  •  
  •